Rovente polemica in studio tra Marco Travaglio e Clemente Mastella sul caso De Magistris. Mastella accusa: “Io mi dimisi, De Magistris no. È un problema suo. Che De Magistris sia stato condannato non me ne frega niente. Mi ha trattato come San Sebastiano: mi ha infilzato. Non è un eroe del bene. È uno che ha fatto una serie di cazzate. Secondo De Magistris ero iscritto alla loggia massonica di San Marino. Lui si è occupato di me dopo che io ho chiesto il suo trasferimento”. Travaglio replica a un Mastella contrariato: “Non sapremo mai se De Magistris era un bravo pm o meno: gli hanno scippato tre inchieste, che ha concluso un altro pm. De Magistris doveva finire le sue inchieste”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Travaglio: “De Magistris dovrebbe dimettersi, farebbe un figurone”

prev
Articolo Successivo

Autoriciclaggio, Grasso: “La mia legge puniva i colletti bianchi, ma è bloccata”

next