Rovente polemica in studio tra Marco Travaglio e Clemente Mastella sul caso De Magistris. Mastella accusa: “Io mi dimisi, De Magistris no. È un problema suo. Che De Magistris sia stato condannato non me ne frega niente. Mi ha trattato come San Sebastiano: mi ha infilzato. Non è un eroe del bene. È uno che ha fatto una serie di cazzate. Secondo De Magistris ero iscritto alla loggia massonica di San Marino. Lui si è occupato di me dopo che io ho chiesto il suo trasferimento”. Travaglio replica a un Mastella contrariato: “Non sapremo mai se De Magistris era un bravo pm o meno: gli hanno scippato tre inchieste, che ha concluso un altro pm. De Magistris doveva finire le sue inchieste”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Travaglio: “De Magistris dovrebbe dimettersi, farebbe un figurone”

next
Articolo Successivo

Autoriciclaggio, Grasso: “La mia legge puniva i colletti bianchi, ma è bloccata”

next