Bernadette Ségol, Segretario generale Confederazione europea dei sindacati (CES-ETUC) sul jobs act e la cancellazione dell’articolo 18: “La protezione dei lavoratori è essenziale, non avremmo mai una società giusta senza contrastare i licenziamenti arbitrari“. La flessibilità è la chiave per la crescita e l’impiego? “Il governo italiano guardi cosa ha causato la flessibilità negli altri Paesi: aumento catastrofico della precarietà e scarsa crescita del lavoro”. Matteo Renzi accusa i sindacati di proteggere solo alcune categorie di lavoratori? “Falso. I sindacati fanno dei disoccupati e dei giovani delle priorità. E poi ricordo che i Paesi più competitivi sono proprio quelli dove negoziazioni e dialogo con le parti sociali sono più forti” di Alessio Pisanò

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge di stabilità, prendi i soldi e scappa: il lavoro secondo Renzi

next
Articolo Successivo

Jobs Act, Camusso: “Sciopero generale se il governo procede per decreto”

next