Matteo RenziCredo sia arrivato il momento che chi ci governa dia veramente un taglio reale ai privilegi economici, ma soprattutto dia “UN TAGLIO” ad una Politica che non mette al centro le capacità dell’Individuo. Mi spiace molto contraddire il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ma la tanto annunciata ripresa economica che doveva scaturire dal Bonus degli 80 euro non c’è.

Renzi durante la sua Campagna Elettorale diceva che voleva “cambiare verso” all’Italia e questa è una cosa giusta, ma se ancor prima non si rivalorizza dandogli nuovamente il senso autentico che le appartiene non andremo avanti come Paese, anche se si faranno le migliori riforme del mondo. Se non si ascoltano i bisogni dei cittadini e si continua a creare un sistema politico che porta alla disuguaglianza tra individui rimarremo sempre impantanati nella palude che ormai da molti anni ci circonda.

In altre parole credo sia ora che i politici si tolgano dal proprio stipendio dei soldi da mettere a disposizione di chi ha bisogno (non so ancora in che modo tecnicamente), ma se le persone non riescono più a rispondere ai propri bisogni quotidiani, come fa a crescere il Paese?

Credo che se Renzi non cambierà veramente impostazione politica farà presto le valige.

Cosa ne pensate?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Psicologia: il terrorista e il libero arbitrio

prev
Articolo Successivo

Meeting Rimini, il palco di Cl e i padroni del gioco

next