Dagli studi di ‘In Onda’, su La7, il presidente del consiglio risponde alle dichiarazioni del presidente della Bce Mario Draghi: “Non ha detto che l’Italia deve andare verso una cessione di sovranità sulle riforme ma ha parlato di Eurozona”. Matteo Renzi punta a 16 miliardi di spending review per il 2015 che permetterebbe di stare sotto il 3% deficit/pil. Poi l’attacco al Movimento 5 Stelle, protagonista, nel penultimo giorno di discussione del ddl Boschi, di eclatanti proteste al Senato: “Occupa i banchi del governo, perché è l’unico modo per andarci”  di Gisella Ruccia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Recessione? Accelerare sulle riforme”. Ma alle leggi di Renzi mancano 148 decreti

prev
Articolo Successivo

Renzi: è arrivato il grande freddo

next