Antonio Razzi, secondo indiscrezioni, diventa attore. Lo afferma la tv locale abruzzese Rete 8, secondo cui il senatore di Forza Italia potrebbe essere protagonista di un film con Lino Banfi e Robert De Niro. Il lungometraggio sarebbe diretto da Sergio Martino, che ha convocato il parlamentare per un colloquio informale. Nel frattempo, Razzi, ai microfoni dell’emittente, si pronuncia su Maurizio Crozza: “Io e lui molte volte ci scambiamo i ruoli, devo dire che ho sentito che in tutta Italia va facendo spettacoli e la gente chiede la mia imitazione. Ma sicuramente quando io vedo lui in tv mi muoio dal ridere anch’io”. E sul Cavaliere osserva: “Sull’assoluzione di Berlusconi c’è “stato” la verità, che è venuto a “gallo”. E questo non fa piacere solo a me, ci mancherebbe” – continua, rivolgendosi alla giornalista che lo intervista – “ma anche a lei e a tutti i telespettatori che oggi sono sicuramente felici di questa assoluzione. Magari se veniva condannato, facevamo ridere il mondo”. Razzi continua: “A lui dovrebbero ridare non un passaporto, ma due passaporti e mandarlo addirittura in missione proprio per riappacificare Israele e Palestina, specialmente in Medio Oriente, ma specialmente anche lì, in Ucraina, visto che con l’amicizia che c’ha con “Putìn” sicuramente solo lui riuscirà a far fare la pace a tutti questi Paesi

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Radicali, Pannella: “Ho avuto intervento al fegato, l’andamento è stato ottimo”

next
Articolo Successivo

Sì al Senato dei nominati, il video-racconto della giornata

next