Prima seduta del consiglio comunale targato M5S a Livorno. Il neo sindaco Filippo Nogarin (M5s) ha scelto di tenere per sé le deleghe su porto e polizia municipale, mentre al vice sindaco Stella Sorgente sono state affidate le deleghe alle politiche giovanili, istruzione, pari opportunità e associazionismo. Annuncio disatteso per quanto riguarda le nomine degli assessori: bisognerà attendere ancora qualche ora. “Questo pomeriggio avrò ulteriori colloqui per la nomina entro questa sera di altri cinque assessori” ha affermato il Sindaco. Bisogna ricordare che nelle ultime settimane erano arrivati circa novecento curriculum di aspiranti assessori, ma ormai il tempo stringe. Tra i tanti volti nuovi in Comune spicca quello di Giovanna Cepparello (Buongiorno Livorno): è la prima donna eletta presidente del consiglio comunale livornese  di Emilia Trevisani

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, Di Maio chiede nuovo incontro a Renzi: ‘Vediamoci. Siamo pronti’

next
Articolo Successivo

Livorno, primo consiglio comunale con il sindaco M5s. Ma la giunta ancora non c’è

next