“I nostri interessi a Bruxelles sono chiarissimi: lavoro, crescita, sviluppo e solidarietà tra stati membri”. Così Romano Prodi a commento delle posizioni del premier italiano Matteo Renzi (“Cambiare l’Europa”), forte dei risultati elettorali che lo hanno premiato: “Il problema non è  dire ‘qui comando io’, ma fare accordi con paesi che soffrono degli stessi problemi”. A chi poi gli ha chiesto se vede nuovi incarichi politici all’orizzonte, magari provando di nuovo la corsa al Quirinale, l’ex presidente della Commissione Ue risponde: “Sono ‘game over’ e, come vedete, preferisco fare il commentatore”  di Fabio Abati 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, Grillo: “Alleanze con gli euroscettici? Stiamo solo sondando”

next
Articolo Successivo

Pd, Richetti: ‘Sono stato seminarista. Renzi? Quando è felice ti dà dei cazzotti’

next