Sulla torre degli indignati, Mirko, un operaio della Lucchini di Piombino, racconta i progetti, ottanta, realizzati per sostituire l’altoforno. Ci sono quattro vie percorrbili, ma bloccate economicamente dal trattato di Nizza. E denuncia con veemenza, in polemica con Beppe Grillo: “Io sono un appestato e vi potrei contagiare. Quello incazzato sono io e non Grillo che è già stato smentito riguardo ai soldi che intente sbloccare in Europa. Quando si dice che l’altoforno di Piombino produce debiti, non è vero. Voglio chiudere l’altoforno e noi siamo incazzati”. E aggiunge: “A Piombino vogliamo continuare a colare l’acciaio, perché è da lì che riparte un Paese. Io non lo voglio l’assistenzialismo, lo dovete dare a chi ha fatto chiudere la fabbrica. I forni elettrici? Da noi, l’energia elettrica costa il triplo che in Germania. In Germania, stanno sistemando gli altoforni. Da noi, non c’è politica industriale perché si sono cambiati sette governi in dieci anni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, il degrado di Pompei e le minacce del ristoratore abusivo

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, la Roma dei Quattro Papi

next