“Siamo in 12 tra gli ex senatori del M5S ad aver firmato il Disegno di legge Costituzionale di Vannino Chiti“. Così Luis Alberto Orellana – a margine di un convegno a Roma sulle riforme organizzato dal Crs – annuncia che lui, Anitori, Battista, Bencini, Bignami, Bocchino, Campanella, Casaletto, De Pin, Mussini, Pepe, Romani hanno appoggiato il documento presentato dalla minornza del Pd che prevede l’istituzione di un Senato delle Autonomie e delle Garanzie elettivo e riduzione del numero dei parlamentari. “Lo abbiamo sottoscritto – ha detto Francesco Campanella – per cercare di fermare il ddl del governo e noi ex M5S speriamo in un’intesa con il M5S e con la minoranza del Pd”. “Dobbiamo mettere il discussione il testo proposta da Renzi” spiega Lorenzo Battista a cui si aggiunge Laura Bignami: “Il Ddl Chiti è più emendabile, la proposta governativa è da buttare via”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grillo, Pizzarotti gli dedica una canzone di Cohen: “Tra le crepe, c’è la luce”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Santoro: “Domani è un altro giorno e si vedrà”

next