Ecco l’ultima confessione di Maria Concetta Cacciola, la testimone di giustizia che dopo aver ritrattato le sue dichiarazioni sulla cosca calabrese dei Bellocco era rientrata a Rosarno (provincia di Reggio Calabria) abbandonando il programma di protezione. Questo audio è stato registrato pochi giorni prima che Maria Concetta fosse trovata morta in bagno dopo aver ingerito dell’acido muriatico. Nei giorni scorsi, la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha arrestato i genitori e il fratello della testimone di giustizia. In carcere sono finiti anche i due avvocati Gregorio Cacciola e Vittorio Pisani accusati di aver scritto il testo di questa registrazione e di aver costretto Maria Concetta a ritrattare tutte le sue dichiarazioni rese nei mesi precedenti ai magistrati della Dda  di Lucio Musolino

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Compravendita senatori, Di Pietro torna in toga. Avvocato dell’Italia dei Valori

prev
Articolo Successivo

Compravendita, Ghedini: “Di Pietro mi cita come teste? Vorrei ma non posso”

next