—-


“È attraverso la politica che si cambiano le cose. Volete cambiare le persone? Ne avete le occasioni”. Così Delrio risponde alla domanda di Calvani e aggiunge che aveva annunciato un autunno difficile: capisce che c’è un sentimento di sfiducia diffuso, ma la politica è la soluzione, non la si combatte a tutti i costi. “La malattia vera nostra è l’evasione fiscale” – afferma – “le tasse servono a tenere in piedi ospedali e scuole, bisogna pagarle”. E spiega che la malattia dell’Italia è quello dell’evasione. Sgarbi non ci sta e spiega che le tasse servono anche per pagare “i ladri” dei consiglieri regionali. Il critico aggiunge a proposito dei Forconi: “Le rotatorie e le fontane di merda? Se la mettano nel cu…. E poi perchè dovremmo fidarci di loro, di Calvani?”. Stella sottolinea: “In Sicilia non solo hanno abbassato lo stipendio ma un consigliere ha teorizzato che lo stipendio da 11mila euro non è sufficiente”. Rizzo nota che se venissero tagliati questi stipendi si risparmierebbero 620 milioni di euro l’anno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Calvani: “Assurde le parole dell’ultrà di Nichelino”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, l’Italia incompiuta

next