“Non c’è nessuno stop: nei primi mesi del 2014 sarà approvata la legge per concedere la cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia“. Parola del ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge, in una conferenza stampa convocata a Roma all’Associazione stampa estera, per affrontare i temi legati a immigrazione e sbarchi. “A breve – continua il ministro – sarà calendarizzato in Parlamento il provvedimento per introdurre lo Ius soli“. Al centro dell’incontro con i giornalisti anche la tragedia di Prato. “Bisogna lavorare per l’integrazione e – spiega la Kyenge – coltivare in questo senso i rapporti con il governo cinese. Stiamo lavorando gradualmente anche per cambiare molti aspetti della legge Bossi-Fini che vanno nella direzione dell’integrazione”  di Annalisa Ausilio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Carceri, Napolitano: “Il Parlamento si prenda la responsabilità di un indulto”

prev
Articolo Successivo

Le primarie del Pd secondo il Terzo Segreto di Satira

next