“Non vi racconto della mia questione perché riferirò martedì in Parlamento”. Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, dal palco del dodicesimo congresso dei Radicali italiani, decide di non intervenire sullo scandalo che l’ha coinvolta e, dopo aver affidato all’agenzia Tm News una sua dichiarazione (“Intervenuta in almeno 110 casi analoghi”), si limita a una battuta: “Voglio vivere in un paese libero. Voglio che un ministro abbia il dovere di rispettare le leggi, ma anche i diritto di essere umana”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Via il presidente della Provincia di Latina, sospeso per la legge Severino

next
Articolo Successivo

Scandali e politica, il Codice in-Giustiniano

next