“Non vi racconto della mia questione perché riferirò martedì in Parlamento”. Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, dal palco del dodicesimo congresso dei Radicali italiani, decide di non intervenire sullo scandalo che l’ha coinvolta e, dopo aver affidato all’agenzia Tm News una sua dichiarazione (“Intervenuta in almeno 110 casi analoghi”), si limita a una battuta: “Voglio vivere in un paese libero. Voglio che un ministro abbia il dovere di rispettare le leggi, ma anche i diritto di essere umana”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Via il presidente della Provincia di Latina, sospeso per la legge Severino

prev
Articolo Successivo

Scandali e politica, il Codice in-Giustiniano

next