Non sono assolutamente d’accordo con la posizione di Beppe Grillo. E’ la versione personale sua e di Casaleggio. Venissero a dircelo a voce. Sono molto arrabiato”. Così il senatore del M5S Maurizio Romani uscendo dal Senato commenta il post pubblicato da Grillo in cui ha scritto che lo stop al reato di clandestinità non “è stata discussa in assemblea con gli altri senatori”. Gli fa eco la collega Laura Bignami: “Esistono i verbali dell’assemblea. Non è vero che non ne abbiamo discusso”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5S, l’indulto e la clandestinità: luci e ombre

next
Articolo Successivo

M5S e clandestinità, critiche a Grillo su blog e facebook. “Grillo leghista”

next