“Raffaele Vaffanculo”: è il nomignolo che la web tv olandese Geenstijl ha affibbiato all’europarlamentare del Pdl, Raffaele Baldassarre, resosi protagonista di un concitato scontro con un giornalista. Il politico italiano era arrivato alla sede del Parlamento europeo alle 18.30 e aveva firmato la presenza per poi andarsene. Colto in flagrante dalle telecamente di Geenstijl, è stato incalzato dall’inviato olandese con domande riguardanti la sua diaria. “Sono le sei e mezza di sera” – ha osservato il giornalista – “non è un po’ tardi per arrivare al lavoro? Lei è appena entrato, si è preso 300 euro per le sue spese, ma non ha avuto grandi spese quest’oggi no? È un bel lavoro, lo voglio anche io!”. All’inizio Baldassarre ha abbozzato e sorriso, ma poi la sua reazione è stata furibonda. L’inviato, spintonato e malmenato, a sua volta ha replicato con un eloquente e italianissimo “vaffa”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Una buona giornata per la Costituzione

prev
Articolo Successivo

FattoTv, “Le larghe pene”. Riguarda la diretta streaming con Travaglio e S. Feltri

next