L’ex presidente sudafricano Nelson Mandela è stato ricoverato in ospedale per un’infezione polmonare. Lo riferiscono il quotidiano sudafricano city Press e la Bbc. Il Premio Nobel per la pace, 94 anni, ha avuto una ricaduta dell’infezione polmonare di cui aveva sofferto qualche mese fa. “I medici si stanno occupando di lui garantendogli le migliori cure e il miglior trattamento possibile”, dice un comunicato. Il simbolo della lotta contro l’apartheid era stato ricoverato tre settimane fa a Pretoria per accertamenti programmati. Mandela è “arrivato cosciente in ospedale” fa sapere un portavoce.

Il presidente sudafricano Jacob Zuma ha detto di avere “piena fiducia” nel team di medici che ha in cura Mandela e si dice certo che “faranno il possibile per garantire la guarigione”. “Chiediamo al popolo sudafricano e al mondo intero di pregare per Madiba e la sua famiglia”. E’ l’appello, secondo i media sudafricani, rivolto da Zuma nel comunicato in cui ha annunciato il ricovero di Mandela. La presidenza, che non precisa dove sia ricoverato il premio Nobel, chiede inoltre ai media di “rispettare la sua privacy” per “permettere ai medici di fare il loro lavoro”. 

 

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pyongyang taglia la comunicazione militare con Seul. “Rischio guerra”

next
Articolo Successivo

Marò, se davvero vogliamo riportarli a casa un modo c’è

next