Le strane dimissioni del ministro Terzi che dice: “Non dovevamo rimandare i due militari in India. Lascio per salvare l’onore del Paese”. Nessuno era stato avvisato della decisione del titolare della Farnesina e ora a Monti toccherà l’interim degli Affari esteri. Una tempesta che rende molto bene l’immagine del Paese e del suo governo. Peccato che il futuro non lasci sperare niente di buono con il percorso tracciato da Bersani sempre più stretto, in attesa di incontrare anche i rappresentanti del Movimento 5 Stelle. Sul Fatto Quotidiano i retroscena delle trattative in corso e soprattutto le possibili soluzioni. Infine l’ultimo atto della polemica a distanza fra Grasso e Caselli con il procuratore capo di Torino che scrive al Csm dopo le parole del presidente del Senato a Piazzapulita. Tutto questo e molto altro ancora nell’edizione del 27 marzo. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Paolo Dimalio, Samuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani).
Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grillo e i troll, sfida allo specchio

next
Articolo Successivo

Mantovani, la regina degli appalti pubblici tra giornali e servizi segreti

next