Qualcuno potrebbe creare un problema al Presidente Obama: i surfisti. Le Hawaii sono, infatti, lo stato con meno elettori attivi negli Stati Uniti. Convincerli e motivarli a partecipare al voto è, però, un obiettivo comune, salutare non per una parte politica, ma per la democrazia intera.

È in questo contesto, in questo clima culturale, che nasce il progetto della CNN Change the Listchi non vuole andare a votare spiega il motivo in un video e gli elettori più partecipi e appassionati possono rispondere cercando di motivare i propri connazionali. Nella consapevolezza di vivere in una casa comune. Che non è quella del partito e dell’appartenenza a un gruppo. Ma è la comunità complessiva.

Ok. Niente di originalissimo negli strumenti. Anche da noi Internet è usato in politica (a volte bene, altre molto meno) e bla bla bla. Però immagino che in Italia la maggior parte dei commentatori avrebbe risposto ai video:
1) prendendo le parti di un candidato e attaccando gli elettori di un altro come se fossero scemi senza testa
2) sparando a zero sulla democrazia che non esiste e che è manovrata da uomini oscuri per cui ‘sti cavoli del web
3) prendendosela con il giornalista della CNN come se la sua idea fosse un modo per mettere in evidenza i messaggi a favore di un candidato di cui sarebbe (terminologia purtroppo nota) “schiavo”.

Insomma. L’America per i comunicatori politici è davvero l’America

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mutui, le truffe di Bank of America: dovrà risarcire un miliardo di dollari

next
Articolo Successivo

Uk, Cameron affida la riabilitazione dei criminali a società private

next