“Ma le avete lette bene le dichiarazioni di Maroni?”. Domanda ironico il governatore della Lombardia Roberto Formigoni fuori da Palazzo Chigi a Roma, ribattendo alla domanda sulle ultime dichiarazioni del segretario in pectore della Lega, Roberto Maroni, che ieri ha affermato: “Mi pare difficile che possa durare fino alla scadenza, al 2015. Per una questione di opportunità il termine può essere il 2013, quando passa il treno delle elezioni politiche”. “Maroni ha detto: ‘Non ne parliamo prima del 2013 e poi vedremo’; noi – spiega Formigoni  in video a ilfattoquotidiano.it – da anni stiamo costruendo il buon governo del nord”. Formigoni nega poi di aver incontrato Berlusconi in giornata e ribadisce: “Credo di arrivare a fine legislatura non vedo motivi per cui. Certo sono vittima di un’aggressione militare senza precedenti basata su falsità e menzogne, questa è la stampa italiana bellezza, stampa e televisioni raccontano balle alla gente” di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

S.Borsellino: ‘Palermo non ha una strada intitolata a mio fratello’

prev
Articolo Successivo

Trattativa, ecco i documenti sul presunto patto fra lo Stato e Cosa nostra

next