Con l’accusa di corruzione per l’attuale presidente del Consiglio regionale, il leghista Davide Boni, il numero degli ex assessori di Formigoni nei guai con la giustizia sale a quattro. Ma il governatore non fa una piega: “Si tratta comunque di responsabilità personali”, risponde, annunciando che la Regione si costituirà parte civile “nel caso fossero dimostrati atti dannosi nei confronti dell’istituzione”. Intanto, ospite alla presentazione del libro ‘Partiti S.p.A.’ di Paolo Bracalini, Formigoni lancia alcune idee per l’auto-riforma dei partiti. Dai bilanci trasparenti, alle primarie per legge. Per una politica nuova. di Franz Baraggino

 

 

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alla Camera si discute di pareggio di bilancio nella Costituzione? Sei presenti e 624 assenti

next
Articolo Successivo

Primarie di Palermo, la procura apre un fascicolo sui presunti brogli elettorali

next