Il mese di dicembre con Luca Laurenti

Capita che alcuni personaggi si immedesimo talmente tanto nel loro ruolo da non saper dividere la finzione dalla realtà. L’Agenzia delle entrate, nei giorni scorsi, ha contestato a Luca Laurenti il mancato pagamento di imposte Irap per 2milioni di euro fra il 2000 e il 2005. Si tratterebbe di tasse dichiarate, ma non versate per un contenzioso avviato con la moglie, Raffaella Ferrari, fin dal 2007, che trascinandosi fino a oggi, ha fatto lievitare la somma dovuta.

Una valigia piena di soldi no? Forse è la stessa immortalata nel Calendario di Polizia 2012 del quale Laurenti era tra i testimonial. Nel mese di dicembre del calendario edito dalle forze dell’ordine, c’è il comico che fugge con una valigiona di soldi, un elicottero della Polizia sullo sfondo e in primo piano il suo sodale Paolo Bonolis che sembra farla franca. Per chi volesse controllare c’è anche un App per Iphone e Ipad

Chissà se sapremo mai la cifra versata dalla Polizia di Stato ai due comici e se sia stata da quest’ultimi  dichiarata all’erario. Povero Laurenti, da testimonial a indagato. Quando la fiction supera la realtà.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Deportati dagli Usa a causa di Twitter

next
Articolo Successivo

Torino, ospedale delle Molinette
chiuso per freddo fino al 5 febbraio

next