Il primo ministro dimissionario del Consiglio nazionale di transizione Mahmoud Jibril ha reso noto che in Libia sono stati trovati ordigni nucleari. Lo riferisce la rete al Arabiya. L’ex dittatore Muammar Gheddafi, ucciso lo scorso 20 ottobre dopo otto mesi di violenti scontri, aveva formalmente rinunciato al nucleare nel 2004, riallacciando così i rapporti con l’Occidente.

Jibril ha anche aggiunto che entro qualche giorno l’agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea) dell’Onu fornirà maggiori particolari sugli ordigni scovati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cooperanti sequestrati in Algeria, arrestate quattro persone legate al commando

next
Articolo Successivo

Naomi Wolf come un vecchio oroscopo

next