Luglio del 2001. Genova. Sembra di essere tornati ad allora. Invece siamo a Roma ed è sabato 15 ottobre 2011. Dieci anni dopo. Oggi non c’è nessun palazzo da raggiungere, nessun G8. C’è invece, ed è ciò che riporta ad allora, il corteo nazionale degli Indignati italiani che, come nel resto del mondo, scende in piazza per dire basta: basta alla crisi economica, alla disoccupazione, al precariato. Parole d’ordine che scompaiono inghiottite dalle pietre, dalle fiamme e dai bastoni. Dalla violenza di quelli che per comodità o per necessità vengono chiamati black bloc FOTO DI ELENA ROSSELLI

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sentenza Mondadori, Ministero della Giustizia chiede copia delle motivazioni

prev
Articolo Successivo

Inchiesta G8, Credito Fiorentino: 55 indagati
Tra cui Verdini e Dell’Utri

next