/ Scuola

di Alex Corlazzoli | 25 febbraio 2017

Invalsi, la protesta parte dal Mamiani di Roma. Rischia però di essere l’ultima se passa il decreto sulla valutazione

presadiretta-scuola-675
Il 3 maggio prenderà avvio, nelle scuole primarie e secondarie, la consueta rilevazione degli apprendimenti a cura dll'Invalsi. Come ogni anno scatta il fronte del "no", capitanato da uno dei licei più prestigiosi d'Italia. "Inutili, dispendiose, mettono a rischio la legittimazione dei docenti". Ma all'orizzonte si profila il provvedimento che le renderà "requisito d'ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione”. Sedando forse per sempre gli obiettori

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×