/ / di

Roberto Marchesi Roberto Marchesi

Roberto Marchesi

Politologo, studioso di macroeconomia

Sono giornalista per caso ma polemista per natura, caratteristica che emerge spesso nei miei scritti. Ho cominciato a scrivere articoli solo dopo il mio trasferimento in Texas nel 2008. Ora ho la doppia cittadinanza, ma sono nato a Milano dove ho anche condotto tutti i miei studi e la mia vita lavorativa, occupandomi per diversi anni di analisi economico-finanziarie per la concessione dei mutui alle imprese per un importante Istituto di Credito Speciale milanese. Questa precedente attività, vista ora da più vicino e con le maggiori possibilità offerte dallo sviluppo dei sistemi di comunicazione, mi ha consentito di analizzare da una posizione privilegiata i fenomeni della globalizzazione che, in mancanza di adeguata regolazione da parte dei governi, finiscono col generare enormi squilibri nell’economia dei paesi industrializzati, distruggendo il “welfare” degli Stati più evoluti, e ampliando la distanza tra i livelli di distribuzione del reddito. Seguo perciò attentamente gli scritti di diversi tra i maggiori economisti del mondo (Krugman, Stiglitz, Sen e altri) e scrivo a mia volta articoli, sostanzialmente a carattere macroeconomico, dove cerco di cogliere le devianze che l’eccesso di liberismo economico produce sullo standard di vita delle popolazioni, con un occhio particolare, ovviamente, a ciò che avviene sia nella mia patria d’adozione che nella mia patria di origine, mettendo spesso a confronto i due sistemi.
Ho scritto due libri, uno in italiano (con lo pseudonimo Marc Robertson) e uno in inglese (con l’amica Luisa Castelli). Ho scritto e scrivo tuttora molti articoli per diversi notiziari online e per il quotidiano “Rinascita”, ottenendo premi e riconoscimenti letterari. Per queste attività e per l’assiduo volontariato svolto, sono stato insignito nel 2007 dal presidente Napolitano con l’onorificenza della “Stella della Solidarietà”.

Blog di Roberto Marchesi

Economia & Lobby - 15 maggio 2015

Crisi: segnali di ripresa in Europa o pura propaganda?

Qualche timido segnale di ripresa economica, è vero, c’è, ma ostentare sicuro ottimismo, come fanno attualmente con molta prosopopea diversi governi in Europa, è del tutto esagerato, e persino falso in certi casi. Soprattutto per quelli che pianificano di completare il percorso di riforme tracciate nei deleteri programmi di austerity europei. Programmi che sono ormai […]
Economia & Lobby - 9 maggio 2015

Elezioni Uk 2015, Krugman aveva scoperto da mesi la ‘menzogna’ su cui avrebbe puntato Cameron

Il premier britannico David Cameron è gongolante per un risultato che nemmeno lui sperava potesse realizzarsi. Tuttavia, l’esito sorprendente di questa competizione elettorale, benché dia apparentemente credito a Cameron di poter condurre una legislatura priva di gravi problemi grazie alla maggioranza che gli consente di governare senza ricorrere ad alleanze, potrebbe invece dargli problemi molto seri […]
Lavoro & Precari - 1 maggio 2015

1° maggio: come sarà il futuro dei lavoratori? Ce lo spiegano la Microsoft e Renzi

Cosa c’entra Renzi con la Microsoft? C’entra! Il passo è abbastanza lungo ma se mettiamo vicini l’intero progetto politico di Renzi con la campagna pubblicitaria recentemente avviata dal gigante informatico statunitense per pubblicizzare il suo nuovo prodotto “Office 365” vediamo che l’attinenza c’è, ed è anche agevolmente riscontrabile unendo i vari tasselli e i passaggi che […]
Politica - 29 aprile 2015

Italicum: Renzi dimentica di dover garantire la democrazia

Nel suo articolo di ieri sull’Italicum Marco Travaglio ha magistralmente spiegato, non solo ai lettori del suo quotidiano, ma anche agli onorevoli parlamentari della nostra Repubblica cosa realmente bolle nel pentolone di Renzi, perché anche se lui ce la mette sempre tutta a spiegare con fare serioso e suadente (come ha fatto anche ieri, ospite […]
Economia & Lobby - 27 aprile 2015

Finanza: campioni d’Europa! Non di calcio ma di perdite sui derivati

E’ notizia di qualche giorno fa che l’Italia ha conquistato il primato europeo delle perdite sui derivati (un primato che però certamente nessuno vuole) e ciò mi ha lasciato allibito per l’incredibile insipienza che circonda tutto questo affare, anzi, per meglio dire: malaffare. Tanto per cominciare voglio rimarcare subito la pessima abitudine, comune a quasi tutti […]
Società - 25 aprile 2015

Festa della Liberazione: per non dimenticare quel mese d’aprile – Terza parte

Era il mese di aprile del 1945, e una mattina ci fu più trambusto del solito sotto casa nostra. Mia madre vide dalla finestra che un camion tedesco coi rifornimenti di viveri era stato colpito dai partigiani proprio lì vicino, in via Cimarosa, appena al di là di Corso Vercelli, a un centinaio di metri […]
Società - 23 aprile 2015

Festa della Liberazione: per non dimenticare quel mese d’aprile – Seconda parte

Nonostante gli orrori e le stragi che funestarono la lenta ritirata tedesca lungo la penisola, la vita continuava testardamente in Italia. Infatti meno di un mese dopo, all’alba del 15 aprile 1944, ci fu in Milano un evento gioioso per la nascita di due scatenatissimi gemellini, ovvero io e mio fratello Aurelio. Ma quella stessa […]
Politica - 22 aprile 2015

Italicum, gli ‘esecutori’ di Renzi che pretendono di insegnare la democrazia

Sono come le tre scimmiette, gli esecutori di Renzi, ma ad evitare che qualcuno pensi che io mi riferisca alle graziosissime collaboratrici del governo renziano preciso subito che è proprio a tutto il fedelissimo entorurage renziano che specificamente mi riferisco, perché il blocco dei parlamentari renziani che sostengono a spada tratta le riforme che il capo […]
Società - 21 aprile 2015

Festa della Liberazione: per non dimenticare quel mese d’aprile – Prima parte

Benito Mussolini Sono passati molti anni ormai, e i miei genitori non ci sono più, ma ricordo molto bene come ogni volta, nei loro racconti, si avvertisse ancora l’ansia di quei giorni. Nei loro ricordi essi rivivevano sempre la paura di quegli azzardi così pericolosi, quegli istanti che avrebbero potuto segnare la loro vita, o terminarla del […]
Economia & Lobby - 13 aprile 2015

Derivati, sulla montagna in circolazione litigano già per non restare col fiammifero in mano

Come è ampiamente noto ormai, quando si tratta di mettere regole alla “libera” operatività di banche e finanziarie, necessaria a limitare certi rischi, loro non ne vogliono sapere, e le loro potentissime lobby hanno fin qui sempre vinto ogni partita nel Congresso, trovando sempre ogni maggioranza necessaria a far desistere chiunque volesse mettere più controlli. […]
Gioco d’azzardo: se azzoppi la pubblicità, cade la reticenza sulle slot
Pensionati, questi governi vi stanno letteralmente sfilando i ‘soldi’ dalle tasche

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×