/ / di

Maurizio Artale Maurizio Artale

Maurizio Artale

Operatore sociale

Sono nato il 6 Giugno del 1963 a Palermo, dove vivo. Sulla mia carta d’identità, alla voce “professione”, c’è scritto studente: un po’ perché la mia Laurea in Teologia è “in bilico”, un po’ ad indicare il mio atteggiamento nei confronti delle cose, della gente e dell’esistenza. Ho fatto tanti lavori nella vita, fino a quando, nel 1993, subito dopo l’uccisione di Padre Pino Puglisi per mano mafiosa, sono arrivato al Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus, nel quartiere Brancaccio; ne sono stato il Responsabile, per numerosi anni, e oggi ne sono il presidente… Ma ho sempre la stessa stanza: piccola e piena zeppa dei ricordi delle persone e dei luoghi che ho conosciuto in questi lunghi anni. Viaggio molto per portare la testimonianza dei valori incarnati da Don Puglisi e per conoscere tutto ciò che può essere utile a dare il mio piccolo contributo per migliorare Palermo, dove ritorno sempre e che amo per tutto ciò e nonostante tutto ciò che la caratterizza.

Inoltre sono Presidente della Conferenza Regionale Volontariato Giustizia della Sicilia che coordina 17 associazioni; Presidente dell’Associazione Gruppo S.A.L.I.; Consigliere d’amministrazione del Consorzio Commerciale Piazza Marina e dintorni di Palermo (CCN); consigliere del Comitato Scientifico della Fondazione Giovanni Paolo II di Fiesole che si occupa delle problematiche del Medio Oriente in particolar modo della Palestina.

Blog di Maurizio Artale

Mafie - 13 giugno 2016

Processioni con inchino ai boss, scandalizzarsi non basta

Sino a quando la chiesa scimmiotterà le istituzioni nella lotta alla mafia? Perché tanto scandalo per gli inchini delle statue dei santi, delle madonne o dei cristi, davanti le abitazioni dei peccatori pubblici? E’ di questo che stiamo parlando, di peccatori pubblici. “Sono venuto per Servire e non per essere Servito” (Gesù di Nazareth). Gesù va […]
Mafie - 4 marzo 2016

Palermo, atti intimidatori al centro di padre Puglisi. La prefetta intervenga!

Considerato che i liberi e forti sono impegnati altrove… mi rivolgo a chi nella quotidianità porta il peso delle catene dell’indifferenza, a chi è soffocato dai soprusi del potere, a chi ha un filo di voce per poter gridare il suo dolore, vi esortiamo comunque a far la vostra parte. Per questo vi segnaliamo una petizione […]
Mafie - 28 luglio 2015

Rocco Chinnici, ‘Palermo come Beirut’: così titolavano i giornali 32 anni fa

Anche quest’anno siamo alla vigilia della Commemorazione della strage di Via Pipitone Federico, primo attentato che inaugurò la fase stragista della mafia, usando un’auto bomba e non vi è un articolo che ne ricordi la ricorrenza, né carta stampata, né notizie on line, solo un piccolo articolo sul Giornale di Sicilia di domenica scorsa che elenca le […]
Giustizia & Impunità - 10 luglio 2015

Maria Concetta Riina e Adriano Sofri, casi di assurdità italiane

Sono stanco ed amareggiato ma non per questo disposto a mollare di vivere in un Paese come l’Italia che permette di licenziare una persona solo per il cognome che porta. Mi riferisco a Maria Concetta Riina, nipote del boss Totò Riina, ormai assicurato alle patrie galere dalla Giustizia. Sempre in questa stessa Italia un Ministro […]
Società - 4 settembre 2014

Sicilia: il caso dei dipendenti del 118 e le risposte della politica

Aula della Facoltà Teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista” gremita di studenti laici, prossimi preti, diaconi e seminaristi. Domanda secca della buonanima del Prof. Salvatore Privitera: “Se in un pronto soccorso arrivano due persone incidentate, che hanno bisogno di essere operate per salvar loro la vita, una di 90 anni e una di 18 anni, […]
Diritti - 26 novembre 2013

Il Ministro Cancellieri si è dimenticata di sessanta bambini?

Il 20 Novembre 2013, nella Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia, data in cui nel 1989 venne approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, il Ministro Cancellieri si è dimenticata di circa 60 bambini che attualmente condividono con le loro madri la detenzione all’interno delle prigioni italiane.  […]
Giustizia & Impunità - 18 ottobre 2013

Le carceri e le ipocrisie istituzionali

La Corte Europea dei diritti dell’uomo, con la sentenza Torreggiani, condanna l’Italia a ripristinare le condizioni di vivibilità nelle carceri italiane, in quanto ha violato l’art. 3 della Convenzione Europea che, sotto la rubrica proibizioni della tortura, pone il divieto di pene e di trattamenti disumani o degradanti. Tutto ciò è avvenuto a causa della […]
Cronaca - 27 maggio 2013

Beatificazione di Padre Puglisi, a ognuno il suo miracolo

Il 25 Maggio c.a., presso il lungo mare del Foro Italico Umberto I di Palermo alle ore 10.30, è stato celebrato il rito liturgico della beatificazione del Prete di Brancaccio, ucciso dalla Mafia il 15 Settembre del 1993 mentre rientrava a casa. Quel semplice ed umile prete si chiamava Padre Pino Puglisi, 3P, come lo […]
Cronaca - 30 aprile 2013

Palermo, non lasciate che Padre Puglisi sia morto invano

Ieri notte ignoti hanno forzato la finestra degli spogliatoi del Centro Polivalente Sportivo, realizzato dal Centro di Accoglienza Padre Nostro, dando vita a uno dei sogni che Padre Puglisi aveva coltivato per il quartiere Brancaccio. Hanno rubato un decespugliatore, una bicicletta elettrica e attrezzi per il giardinaggio e per la manutenzione. A un mese esatto […]
Società - 25 febbraio 2013

Non potremo più dire: “muore un Papa e se ne fa un altro”

Soltanto una Istituzione secolare poteva avere la forza di invalidare un detto popolare…ma questo fatto, oltre ad avere scombussolato i cultori dei proverbi, aspetto secondario, ha disorientato e sta disorientando milioni di cattolici nel mondo. Come succede nelle migliori famiglie quando muore un congiunto col quale in vita non si era riusciti ad instaurare un […]
Diffamazione: sì, la mafia è una montagna di merda. E i mafiosi pure
Processione con inchino ai mafiosi: il prete si ribella ma non fa notizia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×