/ / di

Ludovica Liuni

Articoli di Ludovica Liuni

Cervelli in fuga - 2 marzo 2017

Programmatore a Londra. “Sono autodidatta e qui ho aperto la mia società. In Italia troppe tasse”

“Ho seguito la crescita del web 2.0 passo dopo passo e appena ho potuto ho trasformato questa passione nel mio lavoro”. Marcello Silvestri, nato a Napoli 25 anni fa, è cresciuto negli anni del boom del web. E ben presto ha imparato a cavalcare l’onda: “Appena terminato il liceo ho cominciato a lavorare in questo […]
Cervelli in fuga - 22 febbraio 2017

“Felici per i nostri figli lontani dall’Italia, la loro qualità di vita è imparagonabile. E non solo per lo stipendio”

Spesso ce ne dimentichiamo, ma per ogni figlio che parte c’è chi rimane. E i genitori come reagiscono a questa separazione? Come ritrovano il loro equilibrio familiare? Brunella Rallo, sociologa e mamma di due cervelli in fuga negli Stati Uniti, di storie come la sua ne aveva ascoltate tante: dalle amiche, dai parenti, dai vicini. “La […]
Cervelli in fuga - 14 febbraio 2017

Chef e pasticcera a 21 anni. “Dopo Uk e Spagna sono tornata a casa. E col nostro ristorante siamo finiti su Forbes”

Anni Novanta, per l’esattezza 1990, 1991, 1995. La prossima volta che qualcuno parla di giovani sfaticati in Italia, consigliategli di andarsi a leggere le date di nascita dei fondatori e dei cuochi del ristorante Bros, che da Lecce sono riusciti a far arrivare la propria voce in tutta Europa. Merito anche di Isabella Benedetta Potì, 21 […]
Cervelli in fuga - 2 febbraio 2017

Ingegnere a Londra. “Il mio stipendio è il triplo di quello italiano. Qui ho trovato la mia dimensione”

“Il livello di preparazione delle università italiane è altissimo, si fa tanto con poche risorse, il problema è che poi il Paese non è in grado di trattenere le persone meritevoli”. Parola di Fabio Tosti, ingegnere specializzato nel settore della manutenzione delle grandi infrastrutture. Per lui, nato a Perugia 34 anni fa ma cresciuto a […]
Società - 25 gennaio 2017

“Lavoravo in azienda, ma da volontaria in Africa ho scoperto un mondo. E ora parto per il Sud Sudan”

Un volo per il Sud Sudan. Non è il primo che Sara Gianesini prende per affrontare un’esperienza lavorativa e personale in una zona difficile del mondo. Nel suo personale mappamondo ci sono già due anni in Guinea-Bissau e tre mesi in Brasile. Nella sua vita precedente, però, Sara si occupava di tutt’altro. Nata a Chiampo, […]
Cervelli in fuga - 20 gennaio 2017

Contabile a Londra. “Ogni giorno ricevo proposte di lavoro. A Napoli non funziona niente”

“Più che un cervello in fuga, mi considero un cuore in fuga, perché sono innamorato del nostro Paese”. Vincenzo Micillo, prima di lasciare l’Italia, ci ha pensato a lungo. Arrivato alla soglia dei 40 anni, però, ha capito che la sua Napoli non aveva più molto da offrirgli e che era meglio cambiare aria. E […]
Cervelli in fuga - 12 gennaio 2017

Consulente legale in California. “In Italia in ufficio a oltranza anche se è inutile. Qui traguardi raggiungibili”

Dalla provincia italiana alla California. La storia di Alessandra Caldana ha tutte le carte in regola per finire nella categoria “sogno americano”, eppure sfugge a qualsiasi etichetta. Lei stessa ammette: “Per natura sono un po’ vagabonda e a un certo punto mi sono detta: ‘Proviamo con l’America’”. Ma facciamo un passo indietro. Nata in provincia […]
Cervelli in fuga - 26 dicembre 2016

“Ho lasciato Caivano per fare l’ingegnere aerospaziale a Londra. Ma il vero coraggio ce l’ha chi è rimasto”

A Caivano, 35mila abitanti alle porte di Napoli, va in scena tutti i giorni una lotta tra bene e male. Sotto i piedi la Terra dei Fuochi che sputa rifiuti tossici, intorno palazzi che parlano della tragedia della piccola Fortuna Loffredo e di altri casi di abusi sui minori. I giovani come fanno a costruirsi un futuro? Lo sa […]
Cervelli in fuga - 15 dicembre 2016

Professoressa in Minnesota all’università. “Non scordiamoci degli italiani che valgono e non vanno all’estero”

“Ogni volta che arrivi in un posto nuovo devi ricominciare da zero, ma quando ti guardi indietro ti senti gratificato e capisci che quei momenti ti sono serviti a diventare più forte”. Silvia Balbo, ricercatrice e professoressa alla University of Minnesota, la prima valigia l’ha preparata poco dopo aver iniziato il dottorato: “Una volta presa […]
Cervelli in fuga - 27 novembre 2016

Ingegnere in Scozia. “Scelto tra 96 candidati, a 31 anni dirigo un team internazionale. Impossibile in Italia”

“A 31 anni posso dire di aver trovato la mia stabilità: dirigo un team internazionale di otto persone, ho una bellissima famiglia e sono riuscito a comprare casa”. Un’altra storia a lieto fine, ma fuori dai confini nazionali. È quella di Carmine Clemente, ingegnere delle telecomunicazioni, napoletano di nascita e scozzese d’adozione. “Mi sono laureato […]
Ingegnere in Svizzera. “Al Sud cresciamo sapendo che ce ne andremo. A Berna c’è equilibrio tra vita privata e ufficio”
Infermiere in Svezia. “L’Italia mi ha sbattuto la porta in faccia. Qui riesco anche a risparmiare”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×