/ / di

Marco Lillo Marco Lillo

Marco Lillo

Giornalista e scrittore

Sono nato a Roma nel 1969. Ho scritto “Il Bavaglio” nel 2008 e “Papi” nel 2009, entrambi con Gomez e Travaglio per Chiare Lettere, e “Reperto Raiot”  (venduto con il dvd di Sabina Guzzanti) per Bur. Con Udo Gumpel ho  realizzato nel 2010 il dvd “Sotto scacco”, allegato al Fatto Quotidiano, sui rapporti tra mafia e politica, da Capaci al processo Dell’Utri. Nel 2009 mi è stato assegnato il Premio Borsellino. Oggi potevo essere un avvocato tributarista ma nel 1994 ho lasciato lo studio associato dove lavoravo per ripartire dalla scuola di giornalismo. Mi piaceva l’idea di raccontare il mondo. Poi ho scoperto che il mondo è peggiore di come mi era stato raccontato e sono diventato un giornalista investigativo. Dopo 9 anni a L’Espresso nell’estate del 2009 ho cambiato ancora per partecipare alla fondazione del Fatto Quotidiano. In via Orazio c’era una stanza vuota. Grazie ai lettori oggi c’è un grande giornale.

Post di Marco Lillo

Politica - 9 gennaio 2016

Quarto, il ‘vaffa’ che Grillo dovrebbe dire al suo sindaco

Tante volte abbiamo chiesto le dimissioni di politici indifendibili, da Malinconico a De Girolamo. Oggi, nel suo piccolo, tocca al sindaco di Quarto del M5S Rosa Capuozzo. Il sindaco non può restare al suo posto perché è stata vittima di un ricatto da parte del consigliere comunale eletto nel M5S, Giovanni De Robbio, e non lo […]
Media & Regime - 30 settembre 2015

Legge bavaglio: ecco le intercettazioni che il governo vuole vietare

Nunzia De Girolamo nel gennaio del 2014, qualche settimana dopo la pubblicazione dell’inchiesta del Fatto basata sulle parole pronunciate durante una riunione – registrata a sua insaputa dal manager della Asl di Benevento Felice Pisapia – è stata costretta a dimettersi. Allora non era noto nemmeno che fosse indagata. L’ex ministro per quelle parole su […]
Giustizia & Impunità - 16 settembre 2015

Mafia Capitale, Castiglione ha mentito, Migliore lo convochi

Giuseppe Castiglione dovrebbe essere riconvocato dalla commissione parlamentare di inchiesta sull’assistenza agli immigrati presieduta da Gennaro Migliore perché non ha detto tutta la verità sui suoi rapporti con Luca Odevaine e La Cascina. Una commissione che dispone dei poteri di indagine della magistratura e investe soldi e risorse pubbliche ha senso solo se cerca la […]
Media & Regime - 11 settembre 2015

Casamonica a Porta a Porta: quella toppa di Vespa peggiore del buco

La puntata riparatrice di Vespa è stata peggiore della serata dedicata ai Casamonicas del giorno precedente. Quando l’assessore Alfonso Sabella ha detto con garbo: “Avete reso folkloristico un fatto gravissimo come la presenza delle mafie a Roma, dietro quella signora coatta che forse fa anche ridere c’è il dolore delle vittime del clan. Avete legittimato quella […]
Politica - 11 maggio 2015

Lega alla prova dimissioni: il tallone d’Achille di Salvini

Salvini_bu Norberto Achille deve dimettersi. Il Fatto racconta che il presidente di Ferrovie Nord Milano (Fnm) ha speso 70 mila euro in quattro anni con la sua carta di credito, centinaia di euro in gioco, iTunes e Sky. Spesso ha mangiato a spese della società regionale di domenica. Le auto della presidenza hanno preso multe per […]
Palazzi & Potere - 31 marzo 2015

Inchiesta Ischia e fondazioni, ora diteci chi vi paga

L’inchiesta di Napoli ci svela che Massimo D’Alema e Matteo Renzi sono diversi ma hanno una cosa in comune: l’uso di una fondazione per raccogliere i soldi e i servizi utili per fare politica senza nessun obbligo di dichiarare i finanziatori né di spiegare come hanno speso i soldi così raccolti. I contributi annuali a […]
Media & Regime - 21 febbraio 2015

Rai: caro Padoan, così si caccia Verro

verro-lettera-675 Il ministro Padoan ci ha fatto sapere ieri che è “indignato” per il fax scritto da Antonio Verro nel 2010 a Berlusconi e che sta studiando come intervenire. La stessa indignazione ci era stata comunicata il giorno prima da Matteo Renzi. Padoan e Renzi però non sono due passanti che si indignano al bar e […]
Cronaca - 6 gennaio 2015

Pino Daniele, la vergognosa gazzarra alla camera ardente non è solo colpa della Casta

La scena di Massimo D’Alema bloccato all’ingresso della camera ardente di Pino Daniele dalle urla dei fan è davvero deprimente. Le grida ‘Vergogna vergogna’ e il gesto con la mano di D’Alema che sembra dire ‘ma che volete?’ e poi risponde piccato: ‘Ma è stata la famiglia!’, cioè ‘sono stati i familiari del cantante ad […]
Giustizia & Impunità - 3 dicembre 2014

Mafia Capitale: la malavita di larghe intese

Ci sono intercettazioni che restano nella storia criminale di un paese. Il “mondo di mezzo” evocato da Massimo Carminati entra di diritto nella top ten assieme a grandi classici come “i furbetti del quartierino”. Il mondo di mezzo, secondo il boss arrestato come capo di “Mafia Capitale”, è il luogo in cui “tutto si mischia […]
Giustizia & Impunità - 2 dicembre 2014

Renzi cambi la norma della sua pensione prima dell’articolo 18

Matteo Renzi ha sbagliato mira. Nel Jobs act il premier ha puntato l’articolo 18 rendendo più facili i licenziamenti, poi ha sparato sull’articolo 4, permettendo il controllo a distanza e infine ha dato una botta all’articolo 13 per facilitare il demansionamento. Però, guarda caso, non ha sfiorato l’articolo 31 dello Statuto dei lavoratori che riguarda […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×