Aveva inventato di avere un tumore al cervello e di essere riuscita a sconfiggerlo grazie a una dieta vegetariana. Dopo due anni , ha svelato la menzogna al magazine Australian Women’s Weekly. Ora la corte di giustizia australiana dello stato di Victoria ha condannato la ragazza 25enne al pagamento di una multa di 450mila dollari. Una cifra considerevole, ma va considerato che la grande bugia ha fatto guadagnare alla modella Belle Gibson 500mila dollari non solo grazie alla vendita del libro di cucina nel quale raccontava la sua dieta, ma anche grazie ad una app nella quale la “nostra” elargiva consigli su come nutrirsi nel modo giusto. Durante l’intervista, Bella aveva detto di non volere il perdono dei suoi lettori per averli presi  in giro (la ragazza aveva anche detto di voler devolvere parte del ricavato delle vendite di libro e app in beneficenza). Ovviamente sia il libro che la app sono stati ritirati dal mercato dopo l’ammissione della ragazza di aver detto una bugia. Sono stati cancellati anche tutti i profili social di Bella.