Valtteri Bottas ha vinto il Gran Premio d’Austria di Formula 1. Il finlandese, partito dalla pole position, ha preceduto la Ferrari di Sebastian Vettel e la Red Bull di Daniel Ricciardo. Quarta piazza per Lewis Hamilton, risalito dall’ottava posizione in griglia, davanti all’altra rossa di Kimi Raikkonen, quinto. Per Bottas si tratta della seconda vittoria in carriera dopo quella in Russia.

Completano la top 10 Romain Grosjean, sesto con la Haas, seguito dalle Force India di Sergio Perez e Esteban Ocon. A punti anche le Williams con Felipe Massa nono e Lance Stroll decimo. In classifica mondiale Vettel allunga portandosi a 171 punti, a più 20 su Hamilton. Si avvicina ai due rivali per il titolo anche lo stesso Bottas, che sale a 136, a meno 15 dal compagno di squadra.

Il pilota della Mercedes ha costruito la sua vittoria grazie a una formidabile partenza, talmente bruciante da finire per una fase della gara sotto investigazione per una possibile jump start. Nel finale Bottas ha subito il ritorno di Vettel, arrivato a ridosso del finlandese senza riuscire però a tentare il sorpasso. Duello avvincente negli ultimi giri anche tra Ricciardo e Hamilton, con l’australiano che si è difeso egregiamente conquistando il quinto podio consecutivo.

“Volevo veramente vincere ma è comunque un buon risultato. Bottas? Ero sicuro avesse fatto falsa partenza…”, ha detto a fine gara Vettel. “Siamo arrivati davvero vicinissimi nel finale – ha raccontato il pilota della Ferrari sul podio – Mi è stato detto che aveva problemi e io comunque stavo spingendo. Nella prima parte ho avuto qualche difficoltà nel sentire la macchina, poi con la gomma supersoft l’auto si è ravvivata. Lui faticava negli ultimi giri, mi sono avvicinato ma un doppiaggio di Perez mi ha fatto perdere un po’ di tempo. Avevo bisogno di un altro giro”.