Tre autobombe sono esplose questa mattina nel centro di Damasco, in Siria, provocando la morte di 12 persone e il ferimento di altre 15. Lo ha riferito una fonte militare all’agenzia di stampa Xinhua. Due delle tre autobombe sono state fatte esplodere dagli agenti della sicurezza che le avevano intercettate, poco fuori dalla città, prima che riuscissero a raggiungere i loro bersagli nel centro di Damasco. La terza, invece, è riuscita a penetrare nel centro della capitale siriana e l’attentatore suicida l’ha fatta scoppiare in piazza Tahir, nella parte orientale della capitale siriana. La fonte, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha riferito che gli attentatori hanno deciso di colpire durante il rientro dei presenti al lavoro dopo una settimana di festeggiamenti per Eid al-Fitr, la seconda festività religiosa più importante della cultura islamica.