“La folla aveva travolto mio figlio, un uomo di colore che se ne è accorto e lo ha salvato”. Lo ha raccontato la madre del bambino di 7 anni, di origini cinesi, ricoverato in coma farmacologico all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Il bambino si trovava insieme alla sorella in piazza San Carlo, quando è scoppiato il panico per un falso allarme. Solo l’intervento di uno degli spettatori lo ha salvato. La famiglia non conosce il nome e l’identità dell’uomo, che per il momento rimane misteriosa.  “Ha urlato ‘c’è un bambino, c’è un bambino’.- ha detto la sorella – Poi ha cominciato a spostare la gente, tutta quella che poteva, e altri gli hanno dato una mano. Lo ha salvato”. “Vorremmo ringraziare le persone che lo hanno aiutato”. Il bambino è in prognosi riservata all’ospedale infantile Regina Margherita nel reparto di rianimazione: ha un trauma cranico e toracico. Le sue condizioni, apparse subito gravissime, sembrano essere migliorate nelle ultime ore.