Se invece sai le risposte, sei una mitica avanguardia degli italiani di domani.

Perché, diciamolo, siamo preda di una casta corrotta, infingarda e incapace, ma è pur vero che c’abbiamo milioni di connazionali che pensano che tutto è loro dovuto senza fare un cazzo: non si informano, non riflettono sui problemi, non verificano le storie, prendono posizione sulla base di luoghi comuni e idee preconcette (e antiche nel senso peggiore del termine). E questi svaporati civili oltre a mugugnare sul Web, e mettere “mi piace” a cazzo dovunque sentano un tiramento pelvico, non fanno un’emerita minchia di concreto, di fattivo. Solo rutti e scoregge sociali.

Quindi cominciamo con le domande. Rullo di tamburi per favore:

L’Italia possiede l’80% del patrimonio artistico mondiale? Oppure c’ha poco più del 10%?

La corruzione in Italia si mangia 6 miliardi all’anno o 60 miliardi?

Lo spreco, l’inefficienza, le mafie, l’evasione fiscale, la corruzione, l’evasione contributiva, le sofisticazioni e le truffe costano al sistema Italia meno di 50 miliardi l’anno o più di 500 miliardi?

Il debito pubblico italiano è più di 2 miliardi di euro o più di duemila miliardi?

In Italia il 10% dei detenuti sono colletti bianchi oppure circa il 2%? (Se ti ricordi la percentuale di colletti bianchi in prigione in Germania hai diritto alla doppia stelletta ninja della legalità).

In Italia è umanamente possibile andare in galera per truffa o debiti non pagati oppure non ci riesci neanche se ti sforzi perché le leggi sono fatte per essere cavillate?

Il buco delle banche italiane (crediti che non riusciranno mai ad avere) è circa di 2 miliardi di euro o di circa 200 miliardi di euro?

Il 10% dei debitori verso le banche si è zottato (rubato, ndr) il 10% dei crediti marciti oppure s’è zottato l’80% dei soldi? (Se oltre a conoscere la risposta giusta a quest’ultima domanda sei anche capace di ricordarti quattro nomi dei grandi zottatori di banche puoi automaticamente fregiarti del titolo di “Guardia Rossa dell’etica e del progresso” e ti invito ad Alcatraz a bere un caffé e a parlare del pane e delle rose. I nomi dei furbastri sono stati resi pubblici dai media ma la notizia è passata alla velocità della luce… Meteore).

Un grande teatro pubblico italiano perde ogni anno un milione di euro o 10 milioni di euro?

A Giarre, nel catanese, esiste uno stadio per il polo (quella cosa che gli inglesi fanno a cavallo con le mazze lunghe) da 900 posti o da 9mila posti? Questo stadio funziona o non ha mai funzionato neanche quando ha nevicato e il prete è restato incinta?
A Giarre sanno benissimo cosa è il polo oppure “Polo che?”.
A Giarre non c’è nessuno che fatica ad arrivare a fine mese oppure ci sono poveri cristi più che nel resto d’Italia?
A Giarre sono insorti contro chi s’è sgagnato i dané oppure se ne stanno pacifici al bar a discutere de li mortacci di Master Chef?
A Bomba, vicino a Chieti, esistono 500 metri di superstrada sopraelevata che non va da nessuna parte oppure esistono svariati monconi di superstrada sopraelevata sospesi nel nulla per la lunghezza di più di 5 chilometri?

A Napoli non c’è nessun ponte lungo 140 metri e largo più di 10 che va a finire contro un palazzo oppure esiste veramente e lotta insieme a noi?

Secondo la legge italiana se scippi una cinese per strada e lei inseguendoti finisce sotto un treno e muore tu sei responsabile della sua morte oppure solo per lo scippo e se sei incensurato non ti fai un giorno di galera neanche se ti sforzi?

Il numero di omicidi in Italia è aumentato considerevolmente negli ultimi anni oppure sta diminuendo costantemente e siamo arrivati a meno di un terzo di 30 anni fa?

L’assassinio di donne e le violenze contro le donne sono aumentate negli ultimi anni oppure c’è stata una costante (troppo lenta) diminuzione ed è invece aumentata la sensibilità e lo spazio che i media dedicano alle violenza contro le donne?

La colpa della crisi economica è dei cinesi/speculatori finanziari/euro/Merkel o del fatto che in Italia la giustizia non funziona, la burocrazia ci soffoca, si celebra l’inefficienza e non si verifica l’efficienza e la congruità del lavoro svolto dai dipendenti della pubblica amministrazione?