Il tweet di Caterina Balivo contro Diletta Leotta ha creato il primo vero caso sanremese di quest’anno (probabilmente anche l’ultimo, visto l’andazzo soporifero). E poche ore (e molti tweet) dopo, con in mezzo Maria De Filippi che in conferenza stampa ha commentato con un lapidario “Siamo nel 2017 e ognuno si veste come vuole”, è arrivata la replica della conduttrice campana di Detto Fatto. Scuse in piena regola e in diretta, proprio in apertura della puntata odierna della trasmissione pomeridiana di RaiDue: “Ieri sera prima di andare a dormire ho postato un tweet infelice, che ha scatenato tantissime polemiche. Ho espresso un giudizio sull’atteggiamento, me ne dispiace: non sono nessuno per giudicare un atteggiamento di un’altra donna. Qui a Detto Fatto parliamo di donne, le protagoniste siete voi da casa, abbiamo cercato in questi anni di valorizzarvi e mi dispiace vedere dei tweet “aggressivi”, però l’errore è stato mio. Se ho offeso qualcuno, mea culpa. L’intento era commentare un atteggiamento, sono molto dispiaciuta, ma per un motivo: perché se c’è una che qui in trasmissione cerca di “pompare” le donne, sono io, che sono cresciuta con quattro femmine a casa. Mi dispiace tantissimo”.

Un caso nato sui social e che proprio sui social è esploso fino a diventare virale e far balzare la Balivo ai primissimi posti dei TT italiani. Un tweet definito “infelice” dalla stessa Balivo e che oggi in conferenza stampa aveva fatto storcere il naso anche al solitamente impassibile Carlo Conti. Il conduttore fiorentino non ne sapeva nulla e il direttore di RaiUno Fabiano lo aveva reso edotto sibilando all’orecchio una sintesi sommaria dell’accaduto. La smorfia di Conti e le parole della De Filippi avevano rincarato la dose della reazione social, almeno fino alle scuse in diretta che potrebbero chiudere la vicenda. O almeno così spera Caterina Balivo.