Raffaele Guariniello sta valutando la proposta di diventare capo di gabinetto del Comune di Roma, guidato dalla sindaca 5 Stelle Virginia Raggi: “Sto decidendo che cosa fare”, ha detto al Corriere della Sera il 75enne magistrato torinese noto per le inchieste su salute e lavoro, da Eternit ai farmaci nello sport, in pensione dal dicembre del 2015. Guariniello ha incontrato Raggi e il vicesindaco Daniele Frongia per discutere di mansioni e responsabilità.

La giunta M5s gioca così la carta di una toga di punta per uscire dall’impasse determinatasi con il controverso addio di Carla Romana Raineri – anche lei magistrato – e con l’altrettanto movimentata rimozione da vice capo di gabinetto di Raffaele Marra.

Alla Procura di Torino, Guariniello ha fondato il pool investigativo specializzato in salute e lavoro, che ha condotto inchieste di grande rilievo, dai morti per amianto legati alla produzione del gruppo Eternit al rogo della Thyssen al caso Stamina.