Un cadavere senza testa è stato trovato stamattina in un bosco alla periferia di Grassina, vicino a via di Belmonte. L’uomo sarebbe un clochard originario del Mali, conosciuto nella zona, che avrebbe sofferto di problemi psichiatrici. I carabinieri sono riusciti a identificarlo grazie a una tessera di un’associazione che fornisce assistenza ai senza tetto trovata nei vestiti. Stando alle prime ricostruzioni il distaccamento della testa dal corpo potrebbe essere stato causato da animali predatori.

Vicino al corpo, in stato di avanzata decomposizione, c’era anche un telo che probabilmente serviva da tenda. I militari del nucleo investigativo e la squadra scientifica di Firenze hanno trovato su un albero anche una corda. Secondo i carabinieri, che conducono le indagini, l’uomo si sarebbe suicidato tramite impiccagione.