Il bello e dannato divo di Hollywood, Johnny Depp, l’ha fatto di nuovo: ancora una volta ha modificato un tatuaggio dedicato a una propria ex (o quasi, dato che il divorzio non è ancora ufficiale). Dopo Winona Ryder, è ora il turno di Amber Heard.

L’attore, ormai 53enne, sembra che abbia il vizio piuttosto adolescenziale di tatuarsi nomi, nomignoli o addirittura lineamenti delle proprie fidanzate. Proprio come nelle tipiche relazioni degli anni dell’adolescenza, si arriva ad una rottura, rottura violenta in questo caso, condita da calci e pugni almeno stando a quanto dichiarato da Amber Heard, la quale ha presentato una denuncia proprio ai danni di Depp. Le violenze sarebbero state in seguito smentite dalle guardie del corpo di Depp, le quali hanno affermato che fosse egli stesso la vittima degli abusi.

Cosa fare, avrà pensato Depp, dei tatuaggi impressi sulla pelle in onore di questo amore ormai sfumato? Il divo hollywoodiano una strada la conosce bene: trasformare le proprie dediche affettuose in frasi, o parole, di dubbio gusto. L’aveva già fatto per la sua ex storica, Winona Ryder, alla quale aveva dedicato il tatuaggio “Winona forever”, tempestivamente trasformato dopo il divorzio in “Wino forever”, ovvero “ubriaco per sempre”. Che fine sarà toccata ai due tatuaggi dedicati alla Heard? Johnny aveva deciso di tatuarsi proprio sulle nocche un tenero soprannome affibbiato ad Amber: “Slim”, il quale è stato ritoccato e trasformato nel termine “Scum”, cioè “feccia”. Nomignolo sicuramente meno dolce del precedente ma, vien facile pensare, sempre dedicato alla Heard. Al deluso Johnny è toccato modificare un altro tatuaggio, raffigurante una pin-up coi lineamenti della Heard, il quale è stato prontamente oscurato.

Non sembra proprio un bel periodo per l’attore feticcio di Tim Burton, il quale ha dovuto affrontare, in un lasso di tempo piuttosto breve, la morte della madre, la denuncia per violenza domestica e la richiesta di divorzio, quest’ultime arrivate dalla bella Amber. A tutto questo si aggiungono anche le critiche arrivate sul fronte fisico: Johnny non è più statuario come un tempo e si direbbe proprio che per lui sia arrivato il momento di voltar pagina.