Tre sono stati fermati sabato, uno domenica, altri quattro alla fine della partita. È un vero e proprio scandalo quello che ha travolto la nazionale cubana di volley in trasferta in Finlandia per giocare la World League: otto giocatori sono stati infatti arrestati per stupro aggravato. A renderlo noto la polizia locale che non ha fornito ulteriori particolari sul reato ipotizzato nei confronti degli otto atleti. Lo stupro sarebbe accaduto in un hotel di Tampere dove la nazionale cubana soggiornava, prima di affrontare i finlandesi. I primi tre giocatori sono stati arrestati sabato e interrogati con l’aiuto di un interprete: poi sono stati bloccati altri cinque componenti della selezione cubana.

Mistero sull’identità degli otto, tenuta segreta dagli inquirenti finlandesi, ma nella partita contro la Finlandia mancavano senza alcuna motivazione apparente tre giocatori:  Osmany Uriarte, Ricardo Calvo  e Alfonso Abrahan. La stampa locale ha quindi ricollegato i due fatti: i tre fanno tutti parte della nazionale che dovrà giocare le Olimpiadi di Rio.  A questo punto le autorità finniche dovranno decidere tempi e modi del rilascio, ma è probabile che agli otto non verrà concesso di lasciare subito la Finlandia.