Il 2015 non sarà forse come la trilogia diretta da Robert Zemeckis l’aveva immaginato, ma a trent’anni dall’uscita della pellicola da premio Oscar Ritorno al Futuro, fan e appassionati stanno facendo di tutto per ricreare la California dove la DeLorean guidata dal dottor Brown è cinematograficamente atterrata. Il prossimo 21 ottobre, infatti – giorno esatto in cui Marty McFly dovrebbe arrivare nel futuro, cioè l’attuale presente, per salvare suo figlio – sarà più della celebrazione di un film che ha catturato un’intera generazione. Sarà un raduno mondiale, il Ritorno al Futuro Day, che città dopo città farà il giro del globo. E tra eventi, incontri e contest ispirati alla saga, non solo l’America tenterà di ricreare l’atmosfera di Hill Valley.

Se, infatti, negli Stati Uniti c’è chi ha pensato addirittura di scrivere una petizione rivolta al presidente Barack Obama per chiedere di trasformare il 21 ottobre in una festa nazionale, diverse aziende si sono impegnate a mettere sul mercato prodotti ispirati alla trilogia. A partire dalla Pepsi, che proprio in occasione del trentesimo compleanno di Ritorno al Futuro, il cui produttore esecutivo fu Steven Spielberg, ha deciso di lanciare, in edizione limitata, la Perfect, cioè la bevanda che Marty McFly acquista in un bar della cittadina californiana del suo futuro. Una bibita mai prodotta prima che nella pellicola veniva presentata in una bottiglia considerata all’epoca, per design, avveniristica. Costava 50 dollari, prezzo che rispecchiava i timori che negli anni ’80 riguardavano l’inflazione, e sarà venduta in soli 6.000 esemplari, a circa un terzo del costo immaginario.

Sempre il 21 ottobre, poi, sarà possibile acquistare anche le Nike che il protagonista della trilogia indossava mentre tentava di rimanere in equilibrio su uno skateboard volante. Le Nike Air Mag che nel film si allacciano da sole. Già nel 2011 il marchio ne aveva prodotto un modello simile in edizione limitata, donando i proventi delle vendite alla fondazione J. Fox contro il morbo di Parkinson, di cui l’attore è malato, ma per i trent’anni dall’uscita nelle sale del primo capitolo della saga, il 18 ottobre 1985, il modello ritornerà sul mercato, alle 16.29 del Ritorno al Futuro Day, con tanto di Power Laces, cioè i lacci che si annodano da soli.

Se molte delle tecnologie immaginate nel futuro ipotizzato dalla saga esistono già, ad esempio la tecnologia wireless o le televisioni a flat screen, più difficile sarà invece volare su un hoverboard, lo skate senza ruote che Marty cavalca arrivato nel 2015 a bordo di una DeLorean modificata. La casa automobilistica Lexus sta lavorando a un prototipo, ma per ora è solo in fase sperimentale.

Già visibile online, invece, è il trailer dello Squalo 19, il film proiettato nell’America del futuro. Anche se la saga non è mai arrivata a quell’episodio, la Universal ha deciso di realizzare un falso trailer, pubblicato pochi giorni prima dell’uscita di un cortometraggio che vede l’attore Christopher Lloyd reindossare il camice bianco di Doc. Nessun nuovo film per la serie che al botteghino incassò oltre 400 milioni, più che altro un breve ritorno per Emmett Brown, personaggio cinematografico tra i più celebri della storia di Hollywood.

Per chi invece volesse riguardare la saga sul grande schermo, l’evento clou delle celebrazioni per il trentennale dall’esordio della trilogia sarà proprio dal cinema, sotto forma di un raduno mondiale che andrà in scena in contemporanea in mezzo mondo: il 21 ottobre sale e multisala riprodurranno le avventure di Marty e Doc, capitoli uno e due. A fare da cornice iniziative lungo tutta la Penisola, con altrettanti appuntamenti – e countdown – rilanciati tramite i social network. Fino al 15 novembre, ad esempio, all’Ecomuseo del Freidiano di Settimo Torinese, trasformato per l’occasione in una piccola Hill Valley californiana, saranno in esposizione i cimeli originali dei film. Fan e appassionati, quindi, potranno scattare una foto, o addirittura fare un giro a bordo, della mitica DeLorean, assistere alle proiezioni cinematografiche all’aperto, video inediti compresi, e osservare da vicino oltre 100 oggetti e costumi di scena provenienti dai set dei film.

Sabato 17 ottobre, poi, a Milano, in piazza D’Armi, la DeLorean parteciperà al 9° Trofeo Milano organizzato dal Club Automotoveicoli d’epoca. Oltre alle auto, protagonisti della piazza saranno anche i performer in stile anni Cinquanta e le playlist a tema, a partire dal brano “Jonny B. Goode” di Chuck Berry suonato all’epoca da Marty McFly.