Apre alla stampa il 15 settembre il Salone di Francoforte 2015, l’appuntamento autunnale che si ripete ogni due anni, in alternanza con il Salone di Parigi. Il tema quest’anno è quello delle auto connesse, e le anteprime annunciate sono ben 210, una volta e mezza quelle dell’ultima edizione del 2013. Tradizionalmente, nel cuore della Germania i costruttori tedeschi mettono in mostra la loro potenza di fuoco, in termini di numero e “peso” delle novità presentate. Ma quest’anno c’è anche un po’ d’Italia, con l’Alfa Romeo che presenta ufficialmente la Giulia (già svelata a giugno), e come sempre diverse novità francesi, coreane e giapponesi.

IAA 2015
quando:
– 15-16 settembre giornate stampa
– 17-18 settembre giornate dedicate agli addetti del settore
– da sabato 19 a domenica 27 settembre, apertura al pubblico, orario 9-19, biglietto dai 12 ai 18 euro a seconda del giorno e dell’acquisto on line o alle casse
dove:
Fiera di Francoforte, Messegelände, Ludwig-Erhard-Anlage 1, 60327 Frankfurt am Main
sito ufficiale: www.iaa.de

LE NOVITÀ

Alfa Romeo Giulia: presentata durante un evento dedicato al Museo Alfa Romeo di Arese, dovrebbe essere il modello del rilancio del marchio italiano. Realizzata su una nuova piattaforma con motore longitudinale e trazione posteriore o integrale, la Giulia è stata mostrata finora solo nella versione top di gamma Quadrifoglio Verde dotata di motore da 510 CV.

Alfa Romeo Giulia

Audi A4: le differenze con la generazione precedente si vedono poco, ma sotto la pelle la media Audi è tutta nuova. Nasce su una differente piattaforma modulare e andrà in vendita a novembre.

Audi A4 2015

Audi e-tron quattro concept: è una Suv elettrica dall’aria sportiva, che anticipa il modello di serie – potrebbe chiamarsi Q6 – che andrà in vendita nel 2018. La Casa tedesca promette 500 km di autonomia con una ricarica.

Audi e-tron quattro concept

Bentley Bentayga: secondo la Casa inglese, sarà “la più veloce, più lussuosa e più esclusiva Suv del mondo“, con alcune versioni che supereranno i 300.000 euro di prezzo.

Bentley Bentayga 990

BMW X1: la seconda generazione della Suv tedesca passa alla trazione anteriore (ma resta l’opzione integrale). In vendita a ottobre.

BMW X1 2015

BMW Serie 7: la sesta generazione dell’ammiraglia della Casa di Monaco è più leggera (-130 kg) grazie all’uso della fibra di carbonio, eredità dell’esperienza acquisita con la famiglia i. Dalla i8 deriva anche la tecnologia applicata alla versione ibrida plug-in 740e. Fra gli altri optional, anche il telecomando che permette di parcheggiare la vettura senza essere seduti al volante.

BMW Serie 7 2015

Borgward: debutta a Francoforte il primo modello del rinato marchio tedesco, una Suv. Al Salone di Ginevra di marzo ne era stato annunciato il rilancio, a più 50 anni dalla scomparsa, ma lo stand era vuoto. Gli obiettivi sono ambiziosissimi: vendere 800.000 auto nel mondo entro il 2020, il doppio nel 2025. Tutto, compresi i motori, sarà sviluppato internamente alla Borgward, che invece si affiderà a partner esterni per l’assemblaggio.

Bugatti Vision Gran Turismo: nasce per l’omonimo videogioco, ma nella versione 1:1 riempie adeguatamente lo stand Bugatti ora che l’ultima Veyron è stata prodotta. E in attesa del prossimo modello.

Bugatti Vision Gran Turismo

Citroën Cactus M concept: dovrebbe far rivivere lo spirito della Méharicon il suo interno di plastica lavabile e l’aria sbarazzina.

Citroen Cactus M 990

DS 4 e DS 4 Crossback: restyling di mezza vita per la compatta francese, che in nome dell’indipendenza dal marchio Citroën cancella il “double chevron” dal muso e adotta la nuova mascherina DS. Alla berlina si aggiunge una nuova variante con look da crossover chiamata Crossback.

DS 4 Crossback

Ferrari 488 Spider: è “l’8 cilindri posteriore-centrale più prestazionale di sempre dotata di tetto rigido ripiegabile”. Motore V8 a 90° turbo da 3.9 litri e 670 CV.

Ferrari 488 Spider

Fiat 500 restyling: la chiamano “Nuova 500”, ma è il leggero restyling di un modello che non sembra invecchiare mai. Ha fari e paraurti differenti, e uno schermo multimediale incastonato nel centro della plancia. Qui la nostra prova.

Fiat Nuova 500

Infiniti Q30: la compatta del marchio di lusso della Nissan allarga la gamma verso il basso per competere con le varie Audi A3, Mercedes Classe A e BMW Serie 1.

Infiniti Q30

Jaguar F-Pace: la prima Suv del marchio inglese è pronta al debutto sul mercato, atteso per il 2016 (nella foto ha la carrozzeria camuffata). Piattaforma di alluminio, motori 4 e 6 cilindri.

Jaguar F-Pace

Kia Sportage: la nuova generazione cambia volto, con gruppi ottici anteriori più alti e staccati dalla mascherina. La Sportage è la Kia più venduta in Europa.

Kia Sportage 2015

Kia Optima: la berlina grande della casa coreana arriva per la prima volta in vendita in Italia. Sarà anche ibrida plug-in.

Mazda Koeru: la concept anticipa la terza crossover della gamma, dopo CX-5 e CX-3.

Mazda Koeru concept

Mercedes C Coupé: più grande della precedente (in lunghezza cresce quasi di 10 cm), è proposta solo con motori a quattro cilindri, diesel e benzina. Fra i sistemi di assistenza alla guida, anche il regolatore di velocità attivo che agendo su sterzo, acceleratore e freno permette di seguire il flusso del traffico fino a 200 km/h. In vendita a fine anno.

Mercedes C Coupé 2015

Mercedes GLC: l’erede della GLK cambia nome e stile, abbandonando le linee squadrate a favore di quelle morbide della sorella maggiore GLE (ex M). Lunga 4,66 metri, avrà anche una versione ibrida plug-in ad alte prestazioni, la GLC 350. In vendita da metà settembre, prezzi da 48.000 euro circa.

Mercedes GLC 2015

Mini Clubman: nasce sulla nuova piattaforma modulare (la stessa della BMW X1, per restare in tema Francoforte) la terza generazione della “station wagon” Mini. Come la serie originale del 1980, le due porte posteriori si aprono ad armadio; a differenza della serie precedente (quella del 2007) le portiere per accedere all’abitacolo sono 4 e si aprono in maniera tradizionale.

Mini Clubman 1980 2007 2015

Opel Astra: la nuova compatta tedesca è leggermente più corta della precedente, e molto più leggera (fra i 120 e i 200 kg in meno). Questo, insieme all’accurato studio aerodinamico e a motori piccoli come il tre cilindri 1.0 Ecotec dovrebbe garantire consumi molto contenuti. Anche familiare Sports Tourer.

Opel Astra 2015

Porsche 911 restyling: fuori sembra sempre la stessa, ma sotto la pelle è avvenuto un cambiamento epocale: in ossequio alle normative sempre più stringenti sui consumi, anche la 911 si converte al turbo.

Porsche 911 Carrera S

Renault Mégane: la compatta Renault si rinnova, ultimo modello della gamma a essere ridisegnato dal direttore dello Stile Laurens van den Acker.

Renault Megane

Renault Talisman: la Casa francese sostituisce la Laguna con un modello più grande e dal respiro “globale”, la Talisman. Lunga 4,85 metri, disponibile in versione a tre volumi e station wagon Sporter, nasce sulla nuova piattaforma utilizzata anche per l’Espace. In vendita entro metà 2016.

Renault Talisman

Rolls-Royce Dawn: una vera 4 posti scoperta, le cui poltrone fanno invidia a quelle dei migliori salotti.

Rolls-Royce Dawn

Skoda Superb Wagon: in vendita a settembre la versione familiare della più grande delle Skoda. Costruita sulla stessa piattaforma Mqb di VW Golf e Passat, anche 4×4, ha un listino prezzi che parte da 27.000 euro.

Skoda Superb Wagon

Smart Fortwo Cabrio: tettuccio di tela apribile in due posizioni, carrozzeria più rigida del 15% rispetto al modello precedente. La più piccola delle scoperte torna sul mercato alla fine dell’anno.

smart fortwo cabrio, passion, white / jupiter red

Suzuki Baleno: la cinque porte affiancherà la Swift nel segmento B, quello di Punto e Polo.

Suzuki Baleno 2015
Toyota Prius: la quarta generazione dell’ibrida per eccellenza ha una linea più sportiva e promette un’efficienza ancora maggiore.

Toyota Prius 2016

Volkswagen Tiguan: la seconda generazione della Suv media nasce sulla piattaforma modulare Mqb, la stessa della Golf.

Volkswagen Tiguan 2015 990

(Notizia del 29 agosto; ultimo aggiornamento 15 settembre 2015)