L’ultimo giro di carte potrebbe alla fine risolversi con un paio di bluff e un botto assolutamente inaspettato. Sono ore concitate per il mercato della Juventus, e alla fine Zlatan Ibrahimovic potrebbe tornare a sorpresa a vestire di nuovo di bianconero. Al momento va considerata solo una suggestione, una pazza idea. Ma nelle prossime ore gli incastri di mercato potrebbero trasformarla in un’ipotesi concreta. Dopo la partenza di Llorente con destinazione Siviglia, potrebbero fare le valigie anche Zaza (per lui ci sono richieste dalla Premier League) e Coman, per il quale il Bayern continua a insistere mettendo sul tavolo un’offerta di 25 milioni. Se entrambi dovessero lasciare la Juve, l’attacco necessiterebbe di un nuovo innesto per affrontare una stagione ricca di impegni.

E a quel punto la Juventus si sarebbe liberata di ben tre ingaggi (Solo quello di Llorente pesava per 5 milioni l’anno), avendo messo in cascina almeno 35/40 milioni da spendere sulla mediana. E per rinforzare l’attacco orfano di ben tre pedine a sorpresa potrebbe essere fatto un tentativo con il Paris Saint Germain per riportare a Torino il 33enne attaccante svedese, che ha già indossato la maglia bianconera dal 2004 al 2006 prima di trasferirsi all’Inter nella bollente estate di Calciopoli.  Ibra ritroverebbe Allegri con cui aveva lavorato al Milan dal 2010 al 2012 vincendo uno scudetto e una Supercoppa italiana.

I rossoneri hanno inseguito lo svedese a lungo ma alla fine hanno preso Balotelli: e Zlatan, che sotto la Tour Eiffel non è più in sintonia con Blanc, potrebbe andare ad arricchire il reparto avanzato della Signora, magari giocando da trequartista o seconda punta. Ma prima di pensare all’attacco, la Juventus ha bisogno di sistemare il centrocampo: il tempo stringe e la trattativa per Draxler sembra ormai entrata nella fase decisiva. L’ultimo giro di carte in cui i bianconeri potrebbero cambiare gioco in corsa per provare ad avere le carte giuste in mano.

NOTIZIE IN PILLOLE 

– Milan, a sorpresa arriva Kucka. Comprato a titolo definitivo (leggi qui) 

– Roma, Digne si presenta: “Qui per Garcia e Champions” (leggi qui) 

TUTTE LE TRATTATIVE