Un fine settimana vecchio stile, da dominatore. Marc Marquez è padrone in Germania, dove a Sachsenring ha vinto il Gran Premio valido per il Mondiale della MotoGp. Il campione del Mondo in carica, in sella alla sua Honda, ha monopolizzato la gara, precedendo di quasi 3 secondi il compagno di squadra e connazionale Dani Pedrosa. Terzo posto per Valentino Rossi sulla Yamaha, che è riuscito a precedere l’altro spagnolo della Yamaha Jorge Lorenzo. Un podio importante per il Dottore, che vede diminuire il suo vantaggio su Marc Marquez, ma al contempo riesce ad allungare sul compagno di squadra e rivale, sempre al secondo posto in classifica generale ma ora staccato di 13 punti.

Buono il quinto posto di Andrea Iannone sulla Ducati, anche se con un distacco pesante da Marquez di più di 20 secondi. Completano la top ten Bradley Smith su Yamaha, Cal Crutchlow su Honda, Pol Espargaro su Yamaha, Danilo Petrucci su Ducati e decimo Aleix Espargaro su Suzuki. Per Marquez è la sesta vittoria in carriera, tra tutte le categorie, sul circuito del Sachsering. In questa stagione, invece, si tratta del secondo successone. Prossimo appuntamento con la MotoGp dopo la pausa estiva il 9 di agosto ad Indianapolis negli Stati Uniti.

“Ho spinto tanto, ho tenuto un ritmo costante ma nel finale Pedrosa ha fatto 2-3 giri veloci” ha detto Valentino Rossi, che poi ha aggiunto: “Oggi questo era il massimo che potevamo fare, comunque è un altro podio. Su questa pista sapevamo di dover soffrire, ma sono 3 punti guadagnati su Jorge (Lorenzo, ndr) importanti per il campionato. Ora aspettiamo piste migliori per la nostra Yamaha“. Entusiasta Marc Marquez: “Sono contento per questo weekend perché siamo stati sempre primi. Abbiamo fatto una buona gara per andare in vancanza ma dobbiamo continuare a lavorare per fare ancora meglio”. Il campione del mondo ha poi spiegato alcune scelte della gara, tra cui la gomma soft: “Mi sentivo più a mio agio, così sulla distanza ho cercato di gestire il vantaggio”.

Giornata importante anche per Dani Pedrosa, tornato ai suoi livelli dopo un periodo di appannamento. “E’ stata una gara difficile per me, era tanto tempo che non ero davanti a combattare con i migliori. All’inizio ho fatto fatica poi ho preso il ritmo” ha raccontato il pilota spagnolo, secondo cui “non era facile passare Valentino Rossi ma alla fine ce l’ho fatta e ho spinto per non farmi riprendere. E’ un bel risultato, anche se ci ho messo un pò per tornare qui e speriamo ora di poter essere più competitivi nella seconda parte del campionato“. Pomeriggio nerissimo, invece, per Andrea Dovizioso, protagonista di una caduta (senza conseguenze fisiche) che lo ha estromesso dai giochi: “Non riuscivo a guidare al limite in modo fluido, ho esagerato e ho perso il davanti. Peccato – ha aggiunto il pilota della Ducati – Ora dobbiamo lavorare, restare concentrati per migliorare. A Indianapolis saremo più vicini agli altri, sarà importante per capire il nostro livello”.