“La Juventus non è lontana”, ha detto Roberto Mancini nella conferenza stampa di presentazione del ritiro estivo dell’Inter. Potrebbero essere ancora più vicine se dovessero andare in porto le voci di calciomercato della prima domenica di luglio: i nerazzurri insistono su Salah (per cui ormai è guerra aperta con la Fiorentina) e Perisic, mentre i bianconeri potrebbero perdere Vidal, fresco campione del Sudamerica con la maglia del Cile, che in patria danno in partenza per Madrid, sponda Real. Il Milan dopo aver completato l’attacco pensa a puntellare gli altri reparti (anche se Galliani continua a sognare Ibrahimovic). Ancora in fase interlocutoria, invece, il mercato delle altre: Roma, Fiorentina e Lazio devono mettere a segno i veri colpi, per il Napoli la vera sfida è trattenere Higuain.

DAL CILE: VIDAL VERSO IL REAL
La notizia arriva dal Cile in festa per la sua prima, storica Coppa America: il centrocampista della Juventus e della nazionale sarà il grande acquisto del nuovo Real Madrid di Rafa Benitez. Nonostante le smentite, i giornali cileni danno anche le cifre: oltre 30 milioni ai bianconeri, un contratto quinquennale a 5,5 milioni netti al giocatore. La Juve, che l’anno scorso aveva resistito alle offerte dopo il Mondiale, stavolta potrebbe cedere. Anche se perdendo in un sol colpo Pirlo e Vidal il rischio per Allegri è quello di destabilizzare il centrocampo, vero punto di forza della sua formazione. Di certo i soldi di un’eventuale cessione verrebbero reinvestiti: probabilmente per un trequartista di livello mondiale, forse per Oscar, sogno proibito per Marotta (che, sempre col Chelsea, tiene calda anche la pista Cuadrado). La Gazzetta dello Sport rilancia l’affare come possibile con circa 40 milioni di euro. La differenza potrebbe essere colmata con la cessione di Ogbonna: per il difensore Everton e West Ham sarebbero pronti a pagare 10 milioni.

CASO SALAH: LA FIORENTINA CHIAMA MALAGÒ
In attesa di vendere, l’Inter invece continua a comprare. Anche a costo di litigare con altri club, come la Fiorentina, Non è bastato il pugno duro con il giocatore e la lettera di diffida all’Inter, “colpevole” di aver trattato un tesserato di un’altra squadra. La società viola adesso si appella addirittura al presidente del Coni, Giovanni Malagò, per far valere quelli che ritiene i suoi diritti. Paolo Panerai, consigliere del club, amico dei Della Valle, dal suo profilo Twitter attacca pesantemente i nerazzurri: “L’Inter deve essere retrocessa, Salah è la goccia per commissariare. Non si può più tollerare che le firme e i regolamenti valgano meno di zero”. Un affondo che tocca anche Thohir e le voci sui giri di denaro alle spalle della proprietà dell’Inter: “Che soldi sono, di chi, a partire dalle Cayman? L’Inter è fuori dalla legge per Salah e gli altri acquisti esemplari, è l’occasione per un’iniziativa esemplare”. “Comunque la Fiorentina – conclude Panerai – fa sempre onorare le firme”. Salah è avvisato, anche se la realtà del calciomercato pare un po’ diversa: il giocatore ha annunciato di volere la maglia di un altro club italiano (i nerazzurri, appunto?), l’Inter avrebbe l’accordo col Chelsea sulla base di un prestito con obbligo di riscatto per complessivi 20 milioni. Stessa formula e stesse cifre proposte per Perisic al Wolfsburg, ugualmente restio a cedere l’esterno croato. Ma la volontà dei calciatori potrebbe fare la differenza. Con uno dei due, o addirittura entrambi ai lati di Icardi, Mancini avrebbe completato anche il reparto offensivo (per cui nelle ultime ore si fa anche il nome di Keita della Lazio).

ROMA E LAZIO ALLA FINESTRA
Tutto molto più tranquillo per le romane. La Roma per il momento comincia la stagione con un solo vero acquisto, Yago Falquè prelevato dal Genoa. Dal ritiro Rudi Garcia parla di “grande entusiasmo”, ma la stagione rischia di essere difficile per il tecnico francese. Specie se Sabatini non riuscirà a concretizzare le cessioni (Gervinho e Destro in particolare) che rallentano il mercato. Il sogno per l’attacco resta Dzeko, l’alternativa può essere Mitrovic dell’Anderlecht. La Lazio continua a inseguire Fabio Borini, ma per riportare in Italia l’ex romanista il Liverpool chiede 7-8 milioni. Presto il mercato dovrà entrare nel vivo anche per loro, se vorranno raccogliere la sfida alla Juventus come hanno già fatto le milanesi.