Tre su quattro. Lewis Hamilton vince anche il Gran Premio del Bahrain e si conferma assoluto dominatore del mondiale di Formula 1. Il campione iridato in carica, su Mercedes, ha preceduto la Ferrari di Kimi Raikkonen. Terza l’altra Mercedes di Nico Rosberg, quarto posto per la Williams di Valtteri Bottas. Sebastian Vettel sull’altra Ferrari è quinto. Per Hamilton, 36/a vittoria in carriera e primato in classifica blindato. Prova in chiaroscuro per la Ferrari. Da Vettel ci si aspettava qualcosa in più, ma è stata scintillante la prova di Kimi Raikkonen, che con una grandissima rimonta è riuscito a strappare la seconda piazza a Nico Rosberg e, così, a evitare la seconda doppietta consecutiva della Mercedes. Il finlandese ha beffato a due tornate dal termine la Freccia d’Argento del tedesco e si è posizionato alle spalle del campione britannico: risultato meritatissimo alla luce delle ultime, brillanti prestazioni. Raikkonen, tornato sul podio dopo ben 25 gare, ha concretizzato al meglio anche la strategia della scuderia di Maranello, che ha montato le morbide all’ultimo pit stop. Domenica invece amara, come detto, per Vettel, non impeccabile e vittima di ben tre sorpassi da parte di Rosberg. Nel complesso, però, dal Bahrain arrivano nuove conferme per la scuderia del Cavallino: con Hamilton e le Mercedes sarà battaglia fino all’ultima gara della stagione.

Raikkonen: “Mai contento di arrivare secondo”
“Non si è mai contenti di arrivare secondi, ma dopo un inizio difficile sono soddisfatto di essere tornato a fare risultati”. E’ il solito Kimi Raikkonen quello che ha commentato la sua straordinaria prestazione al Gp del Bahrain e il ritorno sul podio. “Alla fine stavo arrivando molto veloce ma i giri erano finiti – ha aggiunto il finlandese della Ferrari – Dobbiamo essere contenti di oggi. Dopo le qualifiche fatte è una buona conclusione, anche se speravo in un risultato migliore”. Parole al miele per la squadra: “Sono contento di come il team sta migliorando, la situazione di oggi rappresenta un grande passo avanti – ha detto – L’atmosfera è buona, la direzione è giusta, stiamo lavorando bene. Arriveremo a combattere per la vittoria, ma ci vuole tempo”.

Vettel: “Non sono soddisfatto. Ho sbagliato nei momenti cruciali”
Non è soddisfatto. Anzi: è arrabbiato con se stesso Sebastian Vettel. E non lo ha nascosto. “Alla fine non sono contento della mia gara, ho commesso un paio di errori nei momenti cruciali. Per due volte ho perso la posizione guadagnata dopo il pit stop. Nel complesso è stata una buona gara per il team, ma la mia prestazione non è stata perfetta”. Complimenti, invece, per il compagno di squadra: “Il secondo posto di Raikkonen? Dobbiamo essere molto contenti, è fantastico vedere quanto siamo competitivi”, spiega il pilota tedesco ai microfoni di Sky Sport. “Speriamo di migliorare ancora per mettere più pressione alla Mercedes. Ma in questo momento sono ancora forti. Faremo del nostro meglio per raggiungerli“.

Arrivabene: “Felice per Kimi. Sebastian si rifarà”
“Avrei voluto due piloti sul podio, ma sono contento per Kimi, lo merita, è un mastino allucinante in gara”. Parola di Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, al termine del gran premio. “La gara di Vettel? Siamo tutti umani, nonostante il buon lavoro della squadra si posson fare degli errori, questo è il bello dello sport. La prossima volta sarà carico e farà meglio. Abbiamo due grandi piloti. Ora a far festa? Ancora no, ma va bene così” ha spiegato ai microfoni di Sky Sport.

Hamilton: “Oggi la Ferrari ci ha dato molto filo da torcere”
“Vincere di nuovo il Mondiale? L’obiettivo è quello, intanto ringrazio il team per il grande lavoro”. Lewis Hamilton è soddisfatto per la terza vittoria stagionale (su quattro), eppure è stato costretto ad ammettere le difficoltà. Il motivo? La buona forma degli avversari. “La Ferrari ci ha dato molto filo da torcere, per fortuna ho tenuto le gomme in salute ma dobbiamo continuare a spingere” ha detto il campione del mondo in carica. “Il problema ai freni nel finale? Si sono riscaldati un attimo, ho dovuto andare più leggero”, ha aggiunto il britannico.

Rosberg: “Mi è piaciuto sorpassare la Ferrari”
“E’ andata abbastanza bene, ho fatto molti sorpassi”. Nico Rosberg ha commenta così il terzo posto ottenuto al Gp del Bahrain. “Mi è piaciuto sorpassare la Ferrari, poi ho provato a riprendere Hamilton ma non ci sono riuscito” ha spiegato il pilota delle Frecce d’Argento. “Alla fine sono andato dritto e mi è costata la posizione con Raikkonen. Ma – ha sottolineato – sono contento per la mia macchina, sono grato al lavoro della squadra. Non vedo l’ora che arrivino le prossime gare“.