Lanci di fumogeni e petardi in campo a San Siro: la partita tra Italia e Croazia, valida per le qualificazioni per gli Europei del 2016, è stata interrotta per 2 volte. E si è conclusa con 17 arresti. Nella seconda sospensione l’arbitro Kuipers ha deciso di mandare le squadre negli spogliatoi per dieci minuti e ci sono state delle cariche di alleggerimento nell’area dove si trovavano i tifosi croati. La partita è terminata con un pareggio (1-1) con le reti di Candreva al 10′ e Perisic al 15′.

Già dopo il gol croato al 15esimo del primo tempo, dal settore dei tifosi ospiti nel terzo anello erano stati lanciati fumogeni atterrati sul campo e per qualche minuto era stata ritardata la ripresa del gioco. Il secondo stop è avvenuto invece al 73esimo minuto del secondo tempo. La partita si è poi conclusa senza nuovi disagi.