Diciannovesima fumata nera per l’elezione dei due giudici della Consulta e di un membro laico del Consiglio superiore della magistratura. Una votazione, quella di mercoledì, molto simile a quella del giorno precedente, con Pd, Forza Italia, Ncd, Scelta Civica e Pi che hanno deciso di continuare a votare scheda bianca o nulla. Non è stato raggiunto da nessun candidato, così, il quorum necessario dei 3/5 dell’aula (570 voti) per essere eletto.

Mentre il Movimento 5 Stelle ha continuato, come nei giorni scorsi, a rallentare le votazioni, entrando nella cabina elettorale e rimanendovi per diversi minuti, il vicepresidente della Camera, Roberto Giachetti, ha stabilito che se i parlamentari rimangono dietro le tendine per più di 5 minuti, i commessi sono autorizzati ad andare a controllare. Continua, inoltre, la distribuzione di volantini da parte della Lega Nord che spingono per l’elezione a membro della Corte Costituzionale del presidente del Senato, Pietro Grasso. Si procederà, domani alla ventesima votazione.