Caro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,

Sono il dott. Luca Faccio da Bassano del Grappa – Vicenza. Mi occupo di tematiche sociopolitiche con particolare attenzione alla disabilità.

Le scrivo per chiederle il motivo per cui lei non si impone in modo forte affinché i problemi dei disabili, dei cittadini e dei lavoratori non vengano presi realmente in considerazione.

So benissimo che la Repubblica Italiana è una Repubblica Parlamentare e non presidenziale, pertanto è il Parlamento che decide, ma dal momento che non sembra risolvere granché, si imponga lei. Non mi pare sia la soluzione più giusta per esempio cercare di risolvere il problema dei fondi per la Sla con le docce gelate, non crede?

Credo che in Italia si debba iniziare ad investire anche nella scuola, in particolare sulla sicurezza degli edifici scolastici, perché le famiglie devono sentirsi tranquille che i propri figli vadano a scuola a studiare sereni e protetti e non temere che la scuola cada a pezzi facendogli rischiare anche la vita.

Visto che periodicamente incontra il presidente del Consiglio Matteo Renzi, perché non chiede che a certi temi vada la priorità, visto che tutti i suoi moniti non sono stati ascoltati?

Fiducioso di una sua risposta scritta che verrà pubblicata del mio blog de il fatto quotidiano, la ringrazio anticipatamente.

Dott. Luca Faccio

 

Per segnalare la vostra storia scrivete a: raccontalatuastoria@lucafaccio.it