E’ ormai il talent show più amato della televisione italiana, e da quando è prodotto e trasmesso da Sky ha anche acquisito lo status di format che “piace alla gente che piace”. Con queste premesse confortanti inizia stasera, su SkyUno, l’ottava edizione di Xfactor, il talent canoro creato dal Re Mida Simon Cowell e che da noi ha lanciato artisti come Marco Mengoni, Noemi, Chiara Galiazzo e Giusy Ferreri. La formula del programma è sempre la stessa, ma quest’anno non mancano alcune importanti novità, come l’arrivo di due nuovi giudici. Accanto ai confermati Morgan e Mika, infatti, siederanno Victoria Cabello (che sostituisce Simona Ventura come già aveva fatto su RaiDue alla guida di Quelli che il calcio) e il rapper Fedez (che prende il posto di Elio).

Alla conduzione, confermatissimo Alessandro Cattelan, ormai volto dell’intrattenimento targato Sky. Le prime cinque settimane saranno dedicate alle audizioni, con oltre 60mila ragazzi che si sono presentati ai provini in giro per l’Italia, mentre dal 23 ottobre toccherà ai live e alla gara vera e propria. Nelle sette edizioni precedenti, ben cinque volte ha trionfato la squadra di Morgan, con una vittoria per Simona Ventura (con Francesca Michielin, al primo anno su Sky) e una per Elio (ultima edizione targata Rai, con Nathalie, ma senza Morgan e Ventura in giuria). Sarà interessante scoprire come si sono ambientati Victoria Cabello e Fedez in un meccanismo già oliato e che vive ormai di automatismi studiati a memoria, ma i due nuovi giudici sono già stati messi a loro agio con l’assegnazione delle categorie: la Cabello guiderà le Under 24 Donne e il rapper gli Under 24 Uomini. A Mika sono andati gli Over, mentre Morgan dovrà fare i conti con la categoria più bistrattata del talent, i Gruppi vocali.

C’è molta attesa anche per gli ascolti, visto che lo scorso anno Xfactor ha ottenuto una media di 875mila spettatori, per uno share del 3,6%, un risultato non certo di poco conto per SkyUno e per la piattaforma satellitare di Rupert Murdoch. La finalissima, vinta da Michele Bravi e trasmessa in diretta dal Forum di Assago, aveva sfondato la soglia del milione di telespettatori, per uno share del 4,85%. Molto del successo di Xfactor, così come quello di altri programmi “cult” della televisione italiana, è dovuto all’interazione dei social network, Twitter su tutti, che anche quest’anno presumibilmente daranno una grossa spinta al format.

Musicalmente parlando, nella scorsa edizione era stato Morgan, come al solito, a mostrare una certa dose di coraggio nella scelta dei brani, mentre la rivelazione Mika, personaggio televisivo efficacissimo, aveva deluso nelle vesti di giudice. Ma l’attesa ormai è finita e da stasera capiremo cosa potrà offrire dal punto di vista artistico questa ottava edizione di Xfactor: l’ennesima pop star “stagionale” o qualcosa di più duraturo e originale?