Stava andando in ospedale per fare degli esami per la gravidanza, quando è stata avvicinata da un uomo in scooter che le ha gettato addosso dell’acido. Una donna incinta di 3 mesi è stata aggredita mentre stava entrando in un reparto dell’ospedale di Cuggiono, nel milanese, per alcune analisi di routine. La vittima non è in condizioni gravi e sebbene abbia riportato alcune bruciature al viso, il liquido corrosivo non ha raggiunto gli occhi. Immediatamente ricoverata nel reparto di oculistica, è stata visitata dai medici che l’hanno dimessa con una prognosi di venti giorni. Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Legnano. 

Non è stato ancora possibile dare un volto all’uomo e una motivazione al gesto compiuto, ma qualche aiuto alle forze dell’ordine potrebbe arrivare dalle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso della struttura sanitaria. Alcuni testimoni parlano di un uomo anziano, ma la donna, una 36enne, ha specificato di non averlo mai visto prima. 

Questo mese è il terzo caso di aggressione, sia a danno di donne che di uomini, nel quale viene utilizzato dell’acido. A Pesaro, un avvocatessa 35enne, Lucia Annibali, è stata sfigurata da due uomini che l’hanno aspettata nascosti in casa. E a Roma, un uomo rischia di rimanere sfigurato dopo essere stato colpito dal liquido mentre aspettava un treno nel quartiere di Tor Pignattara.