“L’informazione è la moneta della democrazia”, sosteneva Thomas Jefferson. Come il denaro per il mercato, un’informazione di qualità è essenziale per il buon funzionamento di un sistema politico democratico. Ed è bene che tutti abbiano accesso a una buona informazione, per evitare che chi ne è, diciamo così, povero diventi servo di chi di informazioni ne ha, e molte.

Di queste regole ci accorgiamo soprattutto sotto elezioni, quando siamo chiamati al difficile compito di esprimere con una sola croce tanto un giudizio sull’operato del governo passato quanto una scelta per il futuro. È un (parziale) sollievo, quindi, vedere che in tempi in cui le campagne elettorali ricordano in maniera preoccupante certi mercati rionali dove si fa a gara a chi strilla l’offerta più sensazionale, la rete offre sempre più canali e occasioni per orientarsi in questa cacofonia di promesse e narrative politiche discordanti—supplendo spesso alle carenze colpevoli dei media tradizionali.

Quattrogatti.info è nato nel 2008 proprio per cercare di fare, seppur con pochi mezzi, un’informazione diversa in occasione di quelle elezioni. Cinque anni dopo noi (e altri progetti come il nostro) siamo cresciuti, mentre la qualità del dibattito politico italiano è rimasta, a essere generosi, pressoché la stessa; un problema più grave del solito visto che queste elezioni lasceranno, in un modo o nell’altro, un segno profondo nel nostro paese.

In questo quadro ci è sembrato opportuno, finanche doveroso, concentrare le energie e i talenti raccolti in questi anni in uno “Speciale elezioni 2013” che aiuti i nostri lettori a capire e farsi un’idea su alcuni dei temi più caldi di questa campagna elettorale – l’Imu, le coppie di fatto o l’evasione fiscale per dirne alcuni – ma anche su questioni di cui vorremmo si parlasse di più data la loro importanza per il futuro dell’Italia, come la lotta alle mafie, l’agenda digitale e il tema dell’occupazione femminile.

Il nostro obiettivo, negli oltre venti lavori che comporranno questo speciale, rimane quello di sempre: informare in modo semplice, chiaro e rigoroso, basandoci sempre su fatti e cifre documentate, ma anche e soprattutto mettendo questi dati “grezzi” nel contesto del loro significato, della loro provenienza e delle loro implicazioni, per andare oltre il pur meritorio, ma spesso limitato, fact checking, che è ormai diventato una delle nuove parole d’ordine dell’informazione in rete.

L’informazione è la moneta della democrazia, dicevamo. In questo mercato Quattrogatti.info non è certo un gigante, ma per ogni lettore a cui riusciremo a chiarire le idee prima di recarsi alle urne potremo dire di aver reso un servizio importante alla democrazia del nostro paese, perché in fin dei conti non c’è voto più utile di un voto informato.

Piero Tortola